L’esorcista – Il Credente: il demone del film è il Diavolo?

Diretto da David Gordon Green L’esorcista – Il credente è al momento in vetta a ogni classifica. Sequel del cult del 1973, questo film racconta la storia di due bambine possedute da un demone. Ma chi è questa creatura? È il Diavolo o è l’entità del primo film Pazuzu? Scopriamolo insieme.
L’esorcista - Il Credente: il demone del film è il Diavolo?

Dal 5 ottobre nelle sale cinematografiche, L’esorcista – Il credente è il sequel ufficiale del cult del 1973 diretto da William Friedkin. 50 anni dopo l’esorcismo della piccola Regan, una creatura demoniaca torna a portare la sua malvagità nei corpi di due bambine. Ad aiutarle sarà proprio Ellen Burstyn, l’attrice che interpretava la madre di Regan, tornata nel suo ruolo. 

Il film è attualmente in vetta al botteghino, ottenendo un grande successo tra pubblico e critica. I collegamenti tra il sequel e il film originario sono numerosi, ma riguarderanno anche la stessa entità maligna? Scopriamolo insieme.

Chi è il demone del film L’esorcista – Il credente?

Una scena dal film L'esorcista - Il credente
Una scena dal film L’esorcista – Il credente

Ormai lo sappiamo, i demoni mentono sempre. Nel cinema dell’orrore, le creature malvagie sono bugiarde e manipolatorie. Proclamano di essere il Diavolo stesso, ma generalmente sono entità minori. È il caso del demone de L’esorcista, che risponde al nome di Pazuzu, volto terrificante protagonista del film del 1973 (di recente un video inedito che mostra le sue spaventose sembianze). 

Il demone de L’esorcista – Il credente non è né il Diavolo né Pazuzu. Il suo nome è Lamashtu, diabolica creatura mesopotamica che si nutre di neonati. L’atmosfera che dà inizio al film è quella dell’isola di Haiti, nella capitale Port-au-Prince. Un terribile terremoto toglie la vita a Sorenne, incinta della figlia che riesce però a salvarsi. Tredici anni dopo Angela, afflitta dalla mancanza della madre, si reca nel bosco per provare un rituale e riportarla indietro. Ma a tornare non sarà Sorenne. 

E voi avete visto L’esorcista – Il credente? Fateci sapere nei commenti!

Facebook
Twitter