Kim Wexler: 10 motivi per cui è uno dei migliori personaggi di Breaking Bad

Kim Wexler, interpretata da Rhea Seehorn, inizialmente supporto al protagonista, si evolve in una figura complessa in Better Call Saul. Attraverso sei stagioni, ruba la scena ad ogni altro personaggio.Ecco 10 motivi che la rendono uno dei personaggi più memorabili dell'universo di Breaking Bad
Rhea Seehorn è Kim Wexler in una scena di Better Call Saul

A distanza di quasi due anni dalla conclusione di Better Call Saul, l’eco della serie continua a risuonare nei cuori dei suoi affezionati spettatori. Questo prequel, che narra la metamorfosi di Jimmy McGill nel noto avvocato Saul Goodman, ha offerto al pubblico un viaggio emozionale attraverso un lento declino morale. Declino che non ha nulla da invidiare a quello del suo celebre predecessore, Breaking Bad. Infatti, pochi avrebbero potuto prevedere che Better Call Saul avrebbe mantenuto e persino superato i livelli qualitativi del suo illustre predecessore, ma ancor meno avrebbero immaginato di incontrare un personaggio così straordinario come Kim Wexler.

Interpretata dalla brillante attrice statunitense Rhea Seehorn, che oggi celebra il suo cinquantaduesimo compleanno, Kim emerge inizialmente come una figura di supporto per il nostro protagonista. Tuttavia, nel corso delle sei stagioni della serie, Kim Wexler si trasforma, rubando silenziosamente la scena a chiunque si trovi sul suo cammino e tessendo una trama personale tanto complessa quanto profonda. Per questa ragione, riteniamo che Kim Wexler non solo sia uno dei personaggi più affascinanti di Better Call Saul, ma addirittura uno dei più memorabili dell’intero universo di Breaking Bad.

Perciò, abbiamo compilato una lista di 10 motivi che rendono Kim Wexler uno dei migliori personaggi dell’universo di Breaking Bad.

Kim Wexler, paladina della giustizia in un mondo ingiusto

Kim Wexler in una scena di Better Call Saul

In un mondo dove regnano personaggi come Heisenberg, Gus Fring e Lalo Salamanca, gli eroi sono una rarità. In questo panorama desolato, Kim Wexler rappresenta un vero faro di rettitudine, una figura che lotta per mantenere la sua integrità morale nonostante le tentazioni e i pericoli che la circondano. Kim non è un’eroina nel senso tradizionale del termine. Non è una paladina senza macchia. Semplice avvocatessa ambiziosa e determinata, Kim si batte per i suoi clienti, spesso pro bono, anche quando questi sono emarginati.

La sua dedizione alla giustizia e il suo rifiuto di cedere alle pressioni del potere la distinguono nettamente dagli altri personaggi della serie. Kim Wexler rappresenta un una persona retta in un mondo dominato dal crimine e dalla corruzione. Kim non è un’eroina perfetta, ma la sua forza interiore e la sua inamovibile integrità morale la rendono un personaggio indimenticabile e ammirato

L’anima vera nell’universo di Better Call Saul

Kim Wexler in una scena di Better Call Saul

I personaggi di Jimmy e Walter saranno sicuramente i preferiti dai fan dello show. Nonostante siano delle figure straordinarie, il loro sviluppo li porta a diventare sempre più dei veri e propri antagonisti cinematografici, sacrificando un po’ di realismo in favore dello spettacolo. Tuttavia, questo non accade con Kim Wexler. Kim non è solo tenace e competente, ma è anche una donna che affronta le sfide quotidiane del lavoro e le pressioni che ne derivano. 

È proprio questa imperfezione, unita all’interpretazione straordinaria di Rhea Seehorn e alla scrittura del personaggio, che rende Kim Wexler una delle figure più realistiche e riconoscibili nel panorama televisivo. Kim non è né completamente angelica né totalmente corrotta. È complessa, sfaccettata e profondamente umana. Le sue decisioni, spesso discutibili, sono guidate da un insieme di motivazioni che includono l’ambizione, il desiderio di giustizia e l’amore per Jimmy.

Kim Wexler: testimone privilegiata e partecipe inconsapevole

Kim Wexler in una scena di Better Call Saul

Kim rappresenta una sorta di alter ego del pubblico sullo schermo. Mentre i fan si ritrovano sorpresi e spesso sconvolti dalle azioni illegali e immorali di Jimmy, Kim si trova a dover affrontare queste situazioni. Il ritrovamento di fori di proiettile nelle tazze da viaggio e la scoperta di essere coinvolta negli imbrogli di Jimmy la catapultano in un mondo di criminalità e violenza da cui inizialmente cercava di distanziarsi. Nonostante le preoccupazioni e le paure, Kim non abbandona mai completamente Jimmy.

La sua evoluzione parallela a quella di Jimmy ci permette di comprendere meglio le motivazioni e le contraddizioni del protagonista, offrendoci una prospettiva più profonda sulla sua discesa verso il lato oscuro. Non solo Kim è un personaggio affascinante, ma anche un elemento chiave che arricchisce la complessità e l’impatto emotivo della serie.

Kim Wexler è anche una donna d’azione.

Kim Wexler e Bob Odenkirk in una scena di Better Call Saul

Kim non è una damigella in pericolo. Quando necessario, dimostra di essere capace di muoversi nel mondo del crimine con astuzia e freddezza, pur mantenendo la sua integrità morale. Un esempio emblematico della sua abilità nel gestire situazioni rischiose si verifica quando Jimmy le propone di restituire i soldi a Lalo Salamanca. Kim decide di agire. Con logica inesorabile e freddezza glaciale, cercando di convincere Lalo a rinunciare al denaro, dimostrando di essere una donna capace di tenere testa anche ai criminali più incalliti. Ciò evidenzia la complessità del personaggio di Kim Wexler. 

Non è solo un’avvocata idealista, ma anche una donna pragmatica e capace di adattarsi a qualsiasi situazione. La sua abilità nel muoversi tra le norme e il delitto la rende un personaggio affascinante e imprevedibile, capace di sorprendere il pubblico con mosse astute e coraggiose.

Una Skyler che ce l’ha fatta

Kim Wexler in una scena di Better Call Saul
Better Call Saul Season 3 Episode 302

In un’analisi approfondita e sofisticata, emerge che Kim Wexler, protagonista di Better Call Saul, condivide una certa similitudine con Skyler White, personaggio di Breaking Bad. Entrambe le donne si trovano immerse nelle trame criminali dei loro rispettivi partner. Tuttavia, le azioni di Skyler White, come la sua incessante ricerca del segreto del marito e il successivo coinvolgimento nelle sue attività criminali, sono spesso interpretate come immorali e opportunistiche.

La sua evoluzione da moglie preoccupata a complice del marito è vista da alcuni come un tradimento dei suoi valori originali e come una mancanza di integrità morale. Kim Wexler, al contrario, è consapevole delle scelte discutibili del suo compagno fin dall’inizio, ma non lo giudica né lo abbandona. Si sforza di aiutarlo a districarsi dal mondo criminale per preservare un barlume della sua umanità.

Una performance attoriale di grandissimo livello

L’indiscutibile successo del personaggio di Kim Wexler in Better Call Saul è in gran parte attribuibile alla straordinaria interpretazione di Rhea Seehorn. Un momento che lo dimostra lo ritroviamo proprio nel finale della serie. Durante il viaggio in autobus verso l’aeroporto di Albuquerque, Kim crolla sotto il peso di sei anni di sensi di colpa. Inizia con un sottile strappo fino a quando non si lascia andare in un singhiozzo, circondata da estranei. Una donna nelle vicinanze mette persino la mano sul braccio di Kim in segno di empatia. 

In un’intervista con Entertainment Weekly, Vince Gilligan (co-creatore, sceneggiatore e regista dell’episodio) descrive il momento come l’apice dei sentimenti di orrore, sollievo, catarsi e immenso senso di colpa di Kim.

Come ha spiegato il co-creatore della serie Peter Gould: “Il modo in cui Rhea ha interpretato il personaggio ci ha dato una forte indicazione di dove stavamo andando con Kim”.  È davvero un peccato che la performance di Rhea Seehorn non abbia ricevuto il riconoscimento che meritava, come una vittoria agli Emmy. La sua interpretazione di Kim Wexler è una delle più brillanti e sfumate che si possano vedere in televisione negli ultimi anni.

Kim Wexler è in continua evoluzione

Kim Wexler in una scena di Better Call Saul

Kim Wexler è un personaggio in costante trasformazione in Better Call Saul, sia dal punto di vista professionale che personale. Inizialmente, Kim appare intrappolata nella “gabbia dorata” dello studio legale Hamlin, Hamlin & McGill, dove il suo talento viene soffocato da una cultura aziendale rigida e tradizionalista. La sua frustrazione si intensifica quando si rende conto che il suo desiderio di fare la differenza e assistere le persone viene ostacolato dalle priorità commerciali e dalla burocrazia.

Insoddisfatta, Kim decide di dedicarsi al lavoro pro bono, offrendo assistenza legale gratuita a chi ne ha bisogno. Questo percorso la porta a confrontarsi con le realtà più dure e marginalizzate della società, rafforzando il suo desiderio di giustizia e di cambiamento. Allo stesso tempo, Kim non rinuncia completamente alle sue ambizioni professionali e inizia a costruire una propria clientela, cercando di conciliare il suo idealismo con la necessità di guadagnarsi da vivere.

Kim Wexler: personaggio dal destino incerto

Kim Wexler in una scena di Better Call Saul

Le azioni di Kim sono spesso guidate da motivazioni enigmatiche, che lasciano al pubblico diversi interrogativi. È veramente innamorata di Jimmy o è attratta dal suo lato ribelle e pericoloso? Vuole davvero aiutarlo o sta solo cercando di realizzare le sue ambizioni personali? Queste domande contribuiscono ad accrescere il fascino misterioso del personaggio. Mentre la serie si avvicina alla conclusione, il destino di Kim Wexler rimane incerto. Cosa le riserverà il futuro? Seguirà Jimmy nel suo abisso morale o troverà la forza di distaccarsi da lui e costruire una vita migliore per sé stessa? 

Il fatto che Kim Wexler sia un personaggio completamente nuovo introdotto in Better Call Saul consente agli spettatori di godere appieno del suo viaggio, accompagnati dal costante dubbio sul suo futuro. Questa incertezza aggiunge un elemento di suspense e mistero alla serie, mantenendo il pubblico costantemente coinvolto e desideroso di scoprire come si svilupperà la sua storia.

L’antieroina emergente nella sua battaglia contro la mediocrità

Kim Wexler in una scena di Better Call Saul

L’ammirazione per il personaggio di Kim Wexler in Better Call Saul deriva da una comprensione profonda delle sue motivazioni e del suo percorso di trasformazione. A differenza di Jimmy/Saul, le cui azioni sono spesso guidate dall’incapacità di rispettare le regole, Kim compie scelte consapevoli e ponderate. La sua evoluzione non è un declino verso la criminalità, ma una ribellione contro le forze che la soffocavano e un’affermazione della sua volontà di vivere una vita autentica e significativa.

L’incidente con Lalo rappresenta un punto di svolta nella vita di Kim. Si rende conto di essere intrappolata in una gabbia dorata, sia professionalmente che personalmente. La HHM e Mesa Verde simboleggiano tutto ciò che detesta: egoismo, opportunismo e meschinità. Invece di tornare alla sua vita precedente, Kim sceglie di combattere per la sua libertà e per ciò che è giusto.

Kim Wexler: anima sfuggente che domina la scena

Kim Wexler in una scena di Better Call Saul

L’imprevedibilità di Kim Wexler è uno degli elementi chiave che la rendono il personaggio più affascinante e intrigante di Better Call Saul. La sua capacità di sorprendere il pubblico con le sue scelte audaci e il suo modo di agire la distingue da qualsiasi altro personaggio della serie, persino dal folle e pericoloso Lalo Salamanca. Come già accennato, il legame di Kim con Jimmy è complesso e sfaccettato. Non si tratta solo di amore, ma anche di una profonda dipendenza reciproca e di un desiderio condiviso di sfuggire alla mediocrità.

La loro relazione è in continua evoluzione e il loro destino è strettamente intrecciato. La complessità di Kim Wexler è ciò che la rende così irresistibile per il pubblico. Non è un personaggio bianco o nero, ma una figura sfumata e ricca di contraddizioni. La sua ambizione, la sua determinazione, il suo ingegno, il suo cuore e la sua astuzia la rendono una donna da ammirare e una protagonista indimenticabile.

Facebook
Twitter