Killers of the Flower Moon, l’inquietante storia vera dietro il nuovo film di Scorsese

Killers of the Flower Moon, il nuovo film di Martin Scorsese presentato in anteprima all’ultima edizione del Festival di Cannes, uscirà nelle sale italiane il 19 Ottobre. La pellicola è un’epopea americana con protagonisti Leonardo DiCaprio e Robert De Niro, a fianco di Lily Gladstone. Sapevate però che è tratto da una tragica storia vera?
Killers of the Flower Moon, l’inquietante storia vera dietro il nuovo film di Scorses

Presentato in anteprima, lo scorso 20 Maggio, all’ultima edizione del Festival di Cannes, Killers of the Flower Moon, ultima pellicola di Martin Scorsese, arriverà nelle sale italiane il 19 Ottobre. Prodotto da Apple, e distribuito, successivamente alla classica programmazione cinematografica, proprio su Apple TV+, il film ha come protagonisti i due storici feticci del regista, Leonardo DiCaprio e Robert De Niro, al fianco della rivelazione Lily Gladstone. Il film ha suscitato grande entusiasmo da parte della critica e del pubblico che è riuscito ad accaparrarsi un biglietto per la premiere mondiale. Ma sapevate che è tratto da una tragica storia vera?

Killers of the Flower Moon: gli omicidi di Osage

Leonardo DiCaprio e Robert De Niro in Killer of the Flower Moon
Leonardo DiCaprio e Robert De Niro in Killer of the Flower Moon

Killers of the Flower Moon è tratto dall’omonimo libro di David Grann, pubblicato nel 2017, a sua volta basato su una storia vera che, negli anni ‘20, ha sconvolto la contea di Osage, in Oklahoma. Al centro delle vicende c’è la comunità di nativi che abitava quelle terre, e un fatto di cronaca che ha segnato per sempre la storia americana. Killers of the Flower Moon racconta infatti una serie di omicidi avvenuti appunto nella contea di Osage, a causa della scoperta di alcuni importanti giacimenti di petrolio nel sottosuolo, che avrebbero fruttato ai nativi importanti ricavi.

Quelle terre appartenevano infatti alla comunità di Osage, a cui il tribunale aveva concesso i diritti per i profitti che la vendita avrebbe generato. Per costruire pozzi petroliferi era necessario prima acquistare quegli appezzamenti di terreno. I nativi divennero così un ostacolo per coloro che, oltretutto, non sopportavano potessero entrare in possesso di simili ricchezze. Questo diede il via a un vero e proprio complotto, che portò agli omicidi di decine di ereditieri nativi. Una tragedia che conta 20 vittime accertate, le cui indagini, condotte dall’FBI, portarono all’arresto di William Hale, allevatore e carnefice di quei crimini efferati.

Cosa aspettarsi dal film di Scorsese

Martin Scorsese e Lily Gladstone sul set del film
Martin Scorsese e Lily Gladstone sul set del film

Mancano ancora più di tre mesi all’uscita di Killers of the Flower Moon, ma i trailer ci mostrano già quella che potrebbe essere una vera e propria epopea americana, nonché la pellicola più attesa del 2023 da tutti i cinefili. Per la prima volta insieme, sul grande schermo, in un film di Martin Scorsese, Leonardo DiCaprio e Robert De Niro vestono rispettivamente i panni di Ernest Burkhart e William Hale, entrambi condannati per gli omicidi, mentre Lily Gladstone interpreterà Mollie Burkhart, una nativa di Osage. Se volete sapere qualcosa di più, qui trovate la nostra recensione da Cannes. Buona lettura.

Facebook
Twitter