Ken Loach si ritira ufficialmente dal cinema: le parole del regista

Ken Loach, il regista britannico dietro capolavori come Piovono Pietre, Il vento che accarezza l’erba, Io, Daniel Blake e The Old Oak, ha annunciato il suo ritiro dal set. Vi invitiamo a leggere l’articolo per scoprire le motivazioni che hanno spinto il regista a prendere questa decisione.
Ken Loach sul set di The Old Oak

Ken Loach, il regista e sceneggiatore britannico noto per aver dedicato la sua carriera cinematografica alla rappresentazione delle sfide quotidiane dei ceti sociali meno privilegiati e alle difficili realtà urbane, ha annunciato il suo addio al mondo del cinema. Celebre per opere di grande impatto come Piovono Pietre, Il vento che accarezza l’erba e Io, Daniel Blake, che gli hanno valso rispettivamente il Premio della Giuria e ben due Palme d’Oro al prestigioso Festival di Cannes, Loach ha ritenuto che sia giunto per lui il momento di lasciare la regia, chiudendo così un capitolo significativo del cinema contemporaneo.

Ken Loach, il regista del film che ha suscitato interrogativi sul possibile termine della sua carriera The Old Oak, dove narra la storia di un proprietario di pub in una cittadina inglese in declino che si è battuto con tenacia per salvare il suo locale, ha concesso un’intervista a Variety, nella quale ha condiviso le ragioni personali e professionali che lo hanno indotto a ritirarsi dalla regia. Vi riportiamo di seguito le risposte del regista riguardo il suo abbandono della carriera.

Perché Ken Loach si ritira dal cinema?

Il regista, oggi 87enne, alla domanda sulle possibili motivazioni della sua decisione risponde in questo modo: “Penso che l’idea di rimettermi a fare un film sia un passo troppo lungo. Ti fermi solo quando devi assolutamente farlo, e oggi credo di essere giunto al capolinea.” Dopo una breve pausa ha concluso dicendo: “Cerco solo di pensare al futuro e di non lasciarmi prendere dalla nostalgia. Non fare film non significa che il tuo rapporto con il cinema, e gli studenti, e le persone che ne scrivono debba finire. Sono stato fortunato, ci sono altre possibilità di fare cose che siano attinenti al mio lavoro, ma senza lo stesso livello di impegno e senza dover viaggiare di continuo.

Ken Loach, come traspare dalle sue recenti dichiarazioni, sente il bisogno di un meritato riposo. Tuttavia, ciò non implica un addio definitivo al mondo del cinema; piuttosto, Loach sceglie di non essere più in prima linea, preferendo un ruolo più tranquillo. Una decisione rispettabile. E voi cosa ne pensate? Fate sapere la vostra opinione nei commenti sui nostri social. E se desiderate approfondire la visione cinematografica di Loach, ecco cinque film che vi aiuteranno a comprendere il suo intero progetto artistico.

Facebook
Twitter