Jennifer Aniston: “Ho rotto con amici che hanno rifiutato di vaccinarsi”

Jennifer Aniston, attrice e personaggio pubblico dal grande seguito, ha rilasciato un’intervista a InStyle in cui ha ripercorso la propria carriera e ha parlato di alcuni temi di attualità. L’argomento del momento, negli Stati Uniti come nel resto del mondo, è il vaccino contro il coronavirus.
Jennifer Aniston ha dichiarato di aver chiuso i rapporti con alcuni amici a causa del loro rifiuto di sottoporsi alla vaccinazione:

C’è ancora un folto gruppo di persone che sono no vax o semplicemente non ascoltano i fatti. È un vero peccato. Ho appena rotto con alcune persone perché si sono rifiutate di vaccinarsi o non hanno rivelato se si erano vaccinate o meno, ed è stato un peccato. Ritengo che sia un obbligo morale e professionale dichiararlo, dal momento che non siamo tutti incarcerati e sottoposti a test ogni singolo giorno. È complicato perché ognuno ha diritto alla propria opinione, ma molte opinioni sono basate sul nulla, soltanto sulla paura o sulla propaganda.”

Jennifer Aniston ha poi parlato della pressione che ricevono molte star e celebrità da parte dei media, una pressione che non tutti, soprattutto se giovani, non sono in grado di sopportare e si è soffermata sulla terapia psichica a cui è stata sottoposta la popstar Britney Spears:

“Il modo in cui i media presentano le persone che fanno parte di questo settore, come se fossimo sempre in giro per il mondo o sulle spiagge a divertirci. Ma ci sono molte altre cose meno ovvie che ne fanno parte. Ho avuto la fortuna di essere cresciuta con una madre molto severa. La priorità non era diventare una persona famosa. Penso che il gruppo di ragazzi come Britney Spears, da adolescenti, non avesse alcun tipo di aiuto nel capire chi fossero. Sono stati definiti solo da questa fonte esterna. I media ne hanno approfittato, hanno capitalizzato su di loro e alla fine è costato loro la sanità mentale. È così straziante.”

Per altre notizie continuate a seguirci su CiakClub.it

Facebook
Twitter