Into the Wild: il Magic Bus del film è visitabile?

In onda questa sera, Into the Wild - Nelle terre selvagge è a tutti gli effetti un cult dei giorni nostri. Interpretato da Emile Hirsch, il film racconta la storia vera di Christopher McCandless. Il bus del film è ancora lì, ma è visitabile? Continuate la lettura per scoprirlo!
Il Magic Bus al centro del film Into the Wild - Nelle terre selvagge

Questa sera mercoledì 17 gennaio 2024, alle 23:55, su Rai Movie, potete trovare uno dei pochi film che, a nemmeno vent’anni dall’uscita, è già entrato a pieno titolo nel novero dei cult moderni. Il nome dell’opera è Into the Wild – Nelle terre selvagge, uscita nel mondo nel 2007. Scritta e diretta da Sean Penn, la pellicola racconta la vera e sfortunata storia del giovane Christopher McCandless (interpretato nel film da un giovanissimo Emile Hirsch) che, deluso dalla vita offertagli dalla società alto-borghese a cui appartiene, decide di liberarsi di tutti i suoi beni e di partire per un viaggio senza una meta precisa.

Into the Wild – Nelle terre selvagge ebbe un grande successo al momento dell’uscita. Diventato immediatamente un fenomeno di culto, il film di Sean Penn (che nella sua carriera ne ha fatte parecchie: qui la sua TOP 5) diede inizio ad una sorta si pellegrinaggio sui luoghi amati e frequentati da McCandless. Tra le tappe principali di questi viaggi emulativi c’era sicuramente il bus, definito Magic Bus, che compare nel film e che fu il rifugio (il mezzo, in panne, si trovava nell’estremo nord degli Stati Uniti, sopra Anchorage) del giovane poco prima del suo decesso. Ed è proprio il destino del giovane ad aver costretto le autorità a prendere una decisione radicale a riguardo.

Dopo una decina d’anni di escursioni pericolose infatti, spesso costate infortuni e chiamate allarmate ai soccorsi statunitensi, le autorità hanno deciso di rimuovere totalmente l’autobus. Una decisione troppo radicale? Non particolarmente se proporzionata ai rischi che correvano gli improvvisati esploratori. Tra ghiaccio, sentieri impervi e bacche velenose (SPOILER: la causa del decesso dello stesso Christopher McCandless, sul quale trovate qui alcune informazioni), la zona non è certo la più adatte per una scampagnata. In compenso, ci resta il film, che è un vero e proprio gioiello.

Facebook
Twitter