Il Signore del disordine: la spiegazione del finale dell’horror

Il Signore del disordine è un originalissimo film horror e inquietante che mescola il misticismo, la spiritualità e il thriller al folklore delle tradizioni popolari britanniche. Il film è stasera in tv e noi abbiamo ripercorso per voi le tappe del finale: tornate a leggerle dopo averlo visto, per assicurarvi di non esservi persi qualcosa!
Una scena del film Il Signore del disordine

William Brent Bell è il regista di The Boy o Oprhan: First Kill. Ottimo frequentatore del thriller psicologico e dell’horror, questa sera 26 giugno 2024 arriva in tv con un suo film del terrore in prima visione assoluta. Si intitola Il Signore del disordine e si basa su una spaventosa trama tra folklore e misticismo. Vi aspetta dalle 21.20 su Rai 4 (canale 21) e noi vi lasciamo con la spiegazione del finale, per dopo la visione!

Di cosa parla Il Signore del disordine

Il film è ambientato nelle tradizioni folkloristiche del villaggio inglese di Taverley. Tra esse c’è l’immancabile Festa del Raccolto durante la quale, nel film, scompare in modo misterioso la figlia del Ministro del Culto – una sorta di sacerdotessa-capo. Mentre tutta la cittadina si mobilita alla ricerca di Grace qualcuno testimonia di averla vista insieme alla figura che contraddistingue il folklore di Taverley e le storie della tradizione cittadina. Le leggende parlano di un personaggio misterioso e inconsueto, che ora avrebbe rapito la piccola Grace: Gallowgog, uno spirito tra il demoniaco e l’orrido. Nel frattempo il mistero e i racconti inquetanti popolano Taverley e la testa di tutti noi spettatori.

Spiegazione del finale di Il Signore del disordine

Proseguendo col film scopriamo che Grace è stata scelta come “regalo” in dono per Gallowgog, indicata anche in quanto figlia di una reverenda. Durante uno dei riti iniziatori a cui Grace viene sottoposta dopo il rapimento le vengono tagliate delle ciocche di capelli. Sul finale, Rebecca – imperterrita nel cercare sua figlia – scopre un rifugio nel seminterrato della scuola di Grace, nel quale ci sono alcune bambole realizzate con i capelli umani ricevuti dai doni del rito.

Rebecca, parlando con Byron – che ha visto per ultimo Grace ed è al corrente di tutto – scopre che sua figlia è stata rapita per condurre proprio lei – il ministro del culto – dal supremo Gallowgog. Grace, dunque, aveva la funzione di esca per portare lì Rebecca. A questo punto la donna cerca di contare sulla gente della città, o sulla polizia, ma tutti assecondano il volere di Gallowgog. L’intera Taverley rispetta questa divinità folkloristica e considera Grace al sicuro fra le sue mani.

I responsabili del rapimento di Grace riescono a rapire anche Rebecca e sottoporla al rito sacrificale delle ciocche dei capelli. Ecco, allora, che arriva il Signore del disordine di cui parla il film. Rebecca, durante un rito in mezzo alla popolazione, vede sua figlia Grace e corre a liberarla prima di scappare insieme. Il dissenso della reverenda indigna i cittadini, soprattutto infuria Jocelyn, ma ottiene il consenso di Gallowgog che ammira il coraggio della donna per proteggere sua figlia. Sarà proprio Rebecca a rivoluzionare gli spiriti del popolo e a rendere Jocelyn un nemico da trafiggere.

Voi avete già visto Il Signore del disordine? Il modo in cui l’horror si mescola al folklore e alle leggende popolari ci ha lasciati veramente esterrefatti. Recuperatelo in tv poi fateci sapere! Se invece volete restare sulle ultime uscite horror al cinema: ecco la recensione di The Watchers – Loro ti guardano, o la spiegazione del finale di Abigail!

Facebook
Twitter