Il pianista, la colonna sonora del film: da Chopin a Beethoven

La storia della musica come colonna sonora di un film che la storia la racconta. Il pianista, in onda questa sera, contiene al suo interno molte delle più importanti opere di compositori quali Chopin, Bach e Beethoven, che accompagnano tutta la narrazione della storia di Wladyslaw Szpilman.
Adrien Brody in una scena del film Il pianista

Il film di Roman Polanski è ovviamente uno dei più importanti riguardanti i tragici avvenimenti dell’Olocausto ma, intitolandosi Il pianista, e raccontando la storia del noto compositore Wladyslaw Szpilman, la musica è una componente a suo modo centrale ed anzi, potremmo dire salvifica per il protagonista.

Interpretato da Adrien Brody, che mette in pratica gli insegnamenti del Metodo, il pianista polacco si esibisce più volte durante il lungometraggio. È l’ultimo a suonare in diretta per la Radio di Stato prima dell’attacco nazista, intrattiene il pubblico al Café Nowaczesna ma soprattutto conquista l’ammirazione di un ufficiale tedesco.

La colonna sonora del film, eseguita al piano dal Szpilman ma utilizzata anche come musica extradiegetica, propone in particolare la tradizione polacca, omaggiando su tutti il romanticismo di Fryderyk Chopin. Nelle prime battute il film presenta il famoso Notturno in C minore, dopodiché sono eseguiti i Notturni no.1 Op. 72 e no.1 Op. 48, ma anche la Ballata no. 2 Op. 38, la Ballata no. 1 Op. 23 e anche il Preludio no. 4 Op. 28. Nella famosa scena di confronto tra Szpilman e l’ufficiale Wilm Hosenfeld, il pianista esegue la Ballata no. 1 Op. 23, una delle composizioni più famose di Chopin. Una volta terminato il conflitto possiamo invece ascoltarlo eseguire la Mazurka no.4 Op. 17.

Non mancano però anche altri noti compositori come Bach o anche l’immancabile Beethoven. Infatti, essendo anche lui musicista, l’ufficiale esegue proprio un’opera di Ludwig van, ovvero la cosiddetta Sonata al chiaro di luna, chiamata Sonata per pianoforte n. 14. Di Johann Sebastian è invece presente la Suite no. 1. Il film contiene però anche un’unica traccia originale composta da Wojciech Kilar intitolata Muovendosi verso il ghetto.

Essendo quindi composta quasi totalmente da opere non originali, Il pianista non è spesso annoverato tra le migliori colonne sonore di sempre ma, coinvolgendo i più importanti compositori della storia, è come se lo fosse. Se quindi avete il piacere di riascoltare brani eterni ma soprattutto di riscoprire la storia di Wladyslaw Szpilman, il film andrà in onda questa sera 24 novembre 2023 sul canale Iris a partire dalle 21.

Facebook
Twitter