Il Mostro di Firenze, in arrivo la serie Netflix di Stefano Sollima

In arrivo su Netflix la serie True Crime sul Mostro di Firenze, diretta da Stefano Sollima, regista del film Suburra e delle serie Gomorra e Romanzo Criminale. Scopri subito tutto ciò che sappiamo finora su questa nuova serie italiana!
La serie Netflix sul Mostro di Firenze

Su Netflix arriva una serie True Crime tutta italiana: stiamo parlando di Il Mostro, serie sul Mostro di Firenze, forse il più efferato assassino della recente storia italiana, diretto da Stefano Sollima. Per rinfrescare la memoria, ricordiamo che Sollima è la mente che si cela dietro la regia di Romanzo Criminale – La serie, di Gomorra – La serie e Suburra, il film. Ma cosa sappiamo su questo show? Ecco tutte le informazioni disponibili per il momento.

Netflix ha annunciato l’uscita de Il Mostro pubblicando un post col primo ciack della serie sul suo profilo Instagram. Lo show sarà composto di quattro episodi, quanto più possibile aderenti ai fatti reali. Sollima ha infatti studiato gli atti processuali, le indagini e tutte le testimonianze relative al caso per presentare un resoconto onesto e veritiero delle vicende. Secondo il regista, soltanto raccontando la verità si può rendere giustizia alle vittime (ed evitare di incorrere nell’ira dei loro familiari, come accaduto con Dahmer). Durante il lungo processo, è stato additato più di un possibile colpevole e Sollima ne tiene conto, anzi: il Mostro di Firenze potrà anche essere stato un solo uomo, ma i mostri che vivono in mezzo a noi sono tanti, e questo il regista lo sa.

Otto duplici omicidi, una calibro 22 e una storia ancora ricca di mistero. L’Italia si mette in pari con gli States e si accoda alla popolarissima moda dei True Crime, che ormai piacciono un po’ a tutti (e qui vi spieghiamo perché). Nessuna data di rilascio ufficiale, ma le riprese sono appena iniziate, quindi come minimo c’è da aspettare il 2024.

E voi conoscete la storia del Mostro di Firenze? Siete curiosi di vedere la serie di Sollima? Ditecelo nei commenti e, per tutti i prossimi aggiornamenti, continuate a seguirci!

Facebook
Twitter