Il mondo dietro di te: spiegazione e significato del finale Netflix

Cosa fareste se dall’oggi al domani avesse inizio l'apocalisse? Non si tratta di una causata da disastri naturali, ma da una misteriosa e lenta fine del mondo di fattura umana. Il mondo dietro di te si interroga su questo, esplorando più affondo la nostra società non priva di difetti.
Myha'la Herrold, Mahershala Ali, Ethan Hawke e Julia Roberts in una scena del film Il mondo dietro di te

Su Netflix è recentemente arrivato nel catalogo Il mondo dietro di te, thriller apocalittico del 2023 diretto da Sam Esmail e tratto dall’omonimo romanzo di Rumaan Alam. Attraverso un cast stellare, ed una regia sicuramente studiata a tavolino, il film porta in scena un racconto pregno di tensione che si interroga su diverse criticità che affliggono la società di oggi.

Il film presenta un incipit molto interessante. Una coppia si reca in vacanza al mare insieme ai figli, per sfuggire allo stress del lavoro e della metropoli. La famiglia decide di pernottare all’interno di una casa molto lussuosa situata in mezzo ai boschi. Subito accadono diversi fatti bizzarri, i quali vengono in un primo momento ignorati dai nostri protagonisti. Questo almeno fino all’arrivo di G.H. Scott, l’affittuario del lussuoso immobile, e la figlia Ruth. Le due famiglie iniziano così una convivenza messa a dura prova da un misterioso blackout. ATTENZIONE, seguono SPOILER.

Partiamo col dire che il film, come vi raccontiamo nella nostra recensione, non cerca minimamente di dare un velo di mistero alla causa di questo blackout. Inizialmente, gli strani fenomeni che turbano la tranquillità dei nostri protagonisti sembrano quasi casuali e privi di significato. Cosa scatena il blackout? Cos’è il fischio assordante? Chi vive nel capanno? Perché gli animali si comportano in modo strano? E i volantini? Ecco, queste sono solo alcune delle domande che lo spettatore si pone nella prima parte della pellicola.

Andando avanti con la narrazione, per spingere più facilmente lo spettatore alla riflessione, i vari tasselli trovano posto. Nonostante non venga mai affermato con estrema sicurezza chi o cosa stia causando il collasso mondiale, la risposta ci viene data dal personaggio di Mahershala Ali. G.H. racconta di essere stato avvicinato da un grosso e potente cliente la notte stessa del blackout. Anche se non conosciamo i dettagli del suo lavoro, G.H. Scott è sicuramente nel libro paga di nomi molto importanti.

L’uomo rivela alcuni dettagli che lascerebbero intendere che esiste una ristretta fetta di popolazione a conoscenza di ciò che sarebbe successo. In più rivela l’esistenza di un progetto top secret il cui obiettivo è quello di conquistare interi stati in pochi passaggi. La descrizione di questi step ricalca in pieno ciò che succede ai nostri protagonisti, rivelandosi così una più che plausibile soluzione del puzzle.

Nelle sequenze finali, le uniche che lasciano effettivamente libera interpretazione allo spettatore, vediamo la piccola Rosie trovare un dvd di Friends. La ragazzina ha così la possibilità di concludere la sua amata serie. Questa sequenza è alternata con quelle degli altri protagonisti. Ruth e Amanda affrontano il branco di cervi, mentre assistono impotenti al collasso del mondo. Clay e G.H invece si interrogano su cosa accadrà d’ora in poi, chiedendosi se potranno fidarsi l’uno dell’altro.

Un finale probabilmente pessimista, che tronca la narrazione di netto lasciando il dubbio sul destino dei nostri protagonisti. L’umanità è destinata all’autodistruzione, vittima della diffidenza e del disprezzo verso il prossimo. La tecnologia ci ormai resi incapaci di vivere senza di essa, e la natura è in attesa di riprendersi ciò che gli appartiene. Ciò che possiamo fare è solo stare a guardare, proprio come Rosie, che riesce a trovare conforto nel passato, godendosi l’ultimo episodio della sua serie tv preferita.

Il film è disponibile su Netflix insieme alle uscite del mese di dicembre. E voi? Avete visto Il mondo dietro di te? Se si, cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Facebook
Twitter