Il cavaliere oscuro – Il ritorno: la scena dell’aereo è in CGI?

Si parla tanto ormai di CGI e di quei registri che ancora cercano un approccio il più reale e pratico possibile. Christopher Nolan negli anni ha dimostrato più e più volte di poter realizzare grandi scene senza l’uso, almeno in buona parte, della computer grafica. Ne sono un esempio alcune scene della trilogia di Batman.
La scena d'apertura del film Il cavaliere oscuro - Il ritorno, con il Bane di Tom Hardy

Oggi, 29 dicembre 2023, andrà in onda su Italia1 alle 21:20 Il cavaliere oscuro – Il ritorno, titolo conclusivo della trilogia di Christopher Nolan sul crociato incappucciato. Il film è considerato da molti come il peggiore della trilogia, ma dal punto di vista della realizzazione mantiene fede allo stile di Nolan e al suo metodo di lavoro.

Ora il regista è anche molto rinomato per non essere un grande utilizzatore della CGI. Infatti nelle sue varie pellicole è possibile notare come Nolan prediliga un approccio più reale, con la conseguente realizzazione di scene mozzafiato. Anche la trilogia di Batman è ricca di scene prive di computer grafica, come quella del camion che si ribalta ne Il cavaliere oscuro. Oggi però siamo qui per parlare di una delle scene iniziali del film (qui la spiegazione del finale) con Tom Hardy nei panni di Bane.

Si tratta di quella che vede l’antagonista del film fare il cattivo all’interno di un aereo appeso ad un altro in volo. Partiamo subito col dire che, ovviamente, la scena è stata realizzata attraverso tecniche miste. La realizzazione è partita con una previsualizzazione al computer. Dopodiché il tutto si è diviso in varie parti. Per quanto riguarda la scena all’interno della fusoliera, quest’ultima è stata ricostruita sul set e montata su un supporto che le permettesse di ruotare. Questo sistema permetteva così di sfruttare la gravità durante le riprese.

L’aereo che trasporta la fusoliera e la fusoliera stessa sono state riprese in volo ma separatamente. Il momento in cui il secondo aereo si smembra mentre si trova appeso al primo è l’unico momento in cui è presente la CGI. Infatti il secondo aereo è una miniatura ripresa su green screen e poi riportata in digitale sul primo aereo da trasporto. Invece per quanto riguarda i vari stunt appesi all’aereo in volo, si trattava di figure specializzate in stunt a mezz’aria.

Ah inoltre la scena della caduta della fusoliera è vera, senza se e senza ma. Nolan (qui trovate la classifica dei suoi film da peggiore al migliore) è uno al quale è difficile dire di no. Ora che sapete come hanno girato la scena potrete rivedere il film è notare tutti questi dettagli. Diteci la vostra opinione a riguardo con un commento.

Facebook
Twitter