Guardiani della Galassia: nuovi sequel dopo l’addio di James Gunn? Le ultime

Siamo tutti pronti per la dipartita di James Gunn dall’universo Marvel e dei suoi Guardiani, che chiuderanno il cerchio il 5 maggio, con l’uscita nelle sale dell’ultimo film. Ma siamo davvero sicuri che non li rivedremo, presto o tardi, coinvolti in nuove vicende? Alcuni commenti di Gunn stesso fanno riflettere e sperare.
Guardiani della Galassia: nuovi sequel dopo addio di James Gunn?

Per preparare il pubblico a ciò che lo attende a partire dal 5 maggio, James Gunn ha già affermato che Guardiani della Galassia Vol. 3 sarà un film cupo e cosparso di malinconia. In qualche modo, la storia dovrà trovare una conclusione per ognuno dei personaggi a cui siamo affezionati da tempo, nel bene e nel male. E anche per James Gunn stesso questo film sancirà in qualche modo una fine, che in questo caso però coincide anche con un nuovo inizio.

Insomma, le strade del creatore e dei suoi eroi prenderanno due direzioni diverse. Ma alcuni commenti emersi da parte di Gunn ultimamente, fanno ben sperare. Che i Guardiani rimasti riescano a trovare nuove strade per tornare a intrattenere il grande pubblico? Questa per ora è solo una piccola pulce nell’orecchio, ma cerchiamo di capire di più.

Guardiani della Galassia: addii e sequel

Una scena da Guardiani della Galassia Vol. 3
Una scena da Guardiani della Galassia Vol. 3

Per poter parlare di sequel incentrati sui Guardiani, è chiaro che qualcuno deve prima uscirne vivo da quello che si prospetta essere un film conclusivo da fazzoletto in mano. Ormai che almeno un personaggio morirà si sa per certo, a conferma dello stesso Gunn che ha voluto far trapelare almeno questo indizio. Ma c’è anche la possibilità che a lasciarci siano più di un personaggio. Tutto il trailer infatti, pare essere incentrato su Rocket e sui tentativi dei compagni di salvarlo dalla sua sorte. Che sia già questo un indizio sulla sua fine?

Un altro dubbio però ce lo insinua l’attore Dave Bautista. Solo poco tempo fa infatti, ha rilasciato alcune affermazioni decise sul suo personaggio Drax, facendo cenno a una conclusione perfetta per lui e al non voler rovinare il personaggio in lavori futuri. Che faccia riferimento a possibili sequel che lo vedono coinvolto oppure a un prequel (che in questo caso lo riporterebbe in vita), questo ora non si sa. 

Allo stesso modo di Bautista, anche l’attrice Karen Gillan al termine delle riprese del suo personaggio ha voluto lasciare un commento. Sui social infatti ha condiviso il suo pensiero in un post, scrivendo testualmente: “Non so se Nebula tornerà dopo questo film, è possibile che questo sia il suo ultimo capitolo”. Anche se l’attrice lascia comunque più speranze rispetto al collega, potremo avere un quadro completo solo dopo aver visto cosa succederà nell’ultimo capitolo. 

James Gunn approva possibili sequel

Insomma per coloro che riusciranno ad arrivare sani e salvi alla fine del volume 3, Gunn si è dimostrato contento sulla possibilità di rivederli in futuro (qui riportiamo le sue parole). Anche se non per mano sua. In questo modo si può dire che abbia dato la sua benedizione ufficiale e nuovi lavori, ma solo a seguito del terzo film si capirà di più sulle volontà della Marvel in merito.

James Gunn dopo Guardiani della Galassia: cosa farà?

James Gunn e il contratto DC
James Gunn e il contratto DC

E’ ormai notizia conosciuta che James Gunn, insieme a Peter Safran, dirigeranno i DC Studios e hanno già presentato i film a cui lavoreranno nel prossimo periodo. Il contratto infatti, pare che coinvolgerà Gunn per 4 anni e su diversi titoli di spicco. Ma è visione comune dei due creatori quella di creare un universo coerente e che sia sempre in sinergia tra grande e piccolo schermo. Vedremo quindi film e serie tv sempre più connessi tra loro. 

Nonostante questo comunque, lo stesso creatore ha affermato in più occasioni di provare una sorta di “stanchezza da supereroi”. E come biasimarlo dopo tutto questo tempo? Sicuramente la fine di Guardiani della Galassia, sarà per lui una grande svolta, sia lavorativa che personale. Ma siamo già curiosi di vedere i risultati dei suoi prossimi lavori sotto DC.

Facebook
Twitter