Gran Turismo, Jack Salter (David Harbour) è esistito davvero?

Gran Turismo è un film basato su una storia vera, con personaggi reali. La pellicola vede come protagonista Jann, un ragazzo che passa dai videogiochi ai circuiti reali. Il mentore di Jann è Jack Salter, interpretato da David Harbour. Ma questo personaggio è esistito davvero?
Gran Turismo, Jack Salter (David Harbour) è esistito davvero?

Gran Turismo La storia di un sogno impossibile è uscito nelle sale il 20 settembre 2023. Il film parla della storia di Jann Mardenborough, il ragazzo che è riuscito a passare dalle gare virtuali del videogioco da cui il film prende il nome alle gare reali nei circuiti automobilistici.

Il personaggio di Jann Mardenborough esiste davvero, e la storia narrata nel film è vera. Anche altri personaggi del film sono reali, come anche quello interpretato da Orlando Bloom (ve ne abbiamo parlato qui). Le vicende di Jann sono state rappresentate in modo verosimile, attingendo a personaggi realmente esistiti.

Gran Turismo: Jack Salter esiste davvero?

David Harbor in una scena di Gran Turismo
David Harbour in una scena di Gran Turismo

Non tutti i personaggi del film però si basano però su persone reali. È il caso per esempio di Jack Salter, interpretato da David Harbour. Nonostante il ruolo di Salter sia cruciale nella storia, fungendo da motivatore per Jann, il suo personaggio è frutto di fantasia. Il motivo è che è un personaggio funzionale alla narrazione del film, che aggiunge un tocco di drammaticità e che serve per romanzare la storia e renderla più godibile e fruibile dal punto di vista cinematografico. Salter ha il ruolo di mentore per Jann, una figura che è utile per la trama e a cui lo spettatore si affeziona, facendo funzionare meglio tutto il film.

Un personaggio di finzione era necessario, d’altronde stiamo sempre parlando di un prodotto di intrattenimento. La storia vera di Gran Turismo è però già di per sé molto avvincente, motivo per cui tutti gli altri personaggi sono reali. E voi avete visto il film? Cosa ne pensate? Qui potete trovare la nostra recensione.

Facebook
Twitter