Gabriele Mainetti: al via le riprese del suo secondo film, Freaks Out

Inizialmente previste per febbraio,  inizieranno invece in questi giorni le riprese di Freaks Out, opera seconda di Gabriele Mainetti, giunto ad uno straordinario successo col suo primo film Lo chiamavano Jeeg Robot (sette David di Donatello nel 2016). Protagonista del film sarà nuovamente Claudio Santamaria, già apprezzato e premiato nei panni del criminale di Jeeg Robot, Enzo Ceccotti/Hiroshi Shiba. Il resto del cast sarà composto da Pietro Castellitto, Aurora Giovinazzo, Giancarlo Martini, Max Mazzotta, Franz Rogowski e Giorgio Tirabassi.

E proprio come si dice nel calcio: “squadra che vince non si cambia”. Oltre a Santamaria, infatti, in Freaks Out ritroveremo anche lo stesso sceneggiatore, ossia Nicola Guaglianone, che ha scritto anche questa storia a quattro mani con Mainetti.

Le riprese si svolgeranno tra Roma e la Calabria e dureranno in tutto 12 settimane.

La trama?

Cencio, Fulvio, Matilde e Mario sono quattro amici, quasi come fratelli. Che si ritrovano travolti, nel circo in cui lavorano a Roma, dalla seconda guerra mondiale: siamo nel 1943. Nel pieno del conflitto, Israel, il proprietario del circo, cerca di trovare il modo di fuggire dall’Italia. Lasciando i quattro protagonisti da soli e allo sbando. Dei fenomeni da baraccone persi nella città eterna, durante la guerra.

Freaks Out è prodotto da Lucky Red, Goon Films e Rai Cinema, in coproduzione con il Belgio (Gapfinders). Queste le parole del produttore Andrea Occhipinti: “Abbiamo gettato le basi di un progetto ambizioso e originale. Siamo davvero ansiosi di iniziare le riprese di Freaks Out”.

Secondo la Goon Films, invece: “Spesso si dice che il secondo film sia il più difficile da realizzare, soprattutto quando il primo ha avuto successo. Non sarà facile soddisfare le aspettative ora che l’asticella si è alzata, ma faremo il possibile”.

Infine, le dichiarazioni di Paolo del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema: “Tutti abbiamo amato profondamente Lo chiamavano Jeeg Robot, quindi aspettiamo con impazienza il ritorno al lavoro di Mainetti. Crediamo molto nel suo talento e nell’originalità delle sue storie”.

Questa e altre notizie nella sezione News di CiakClub.it

Facebook
Twitter