Ogni cosa è illuminata

Ogni cosa è illuminata | CiakClub.it

Ogni cosa è illuminata è il debutto alla regia dell’attore Liev Schreiber (Salt, Il caso Spotlight, The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca). La commedia drammatica del 2005 è la trasposizione diretta dell’omonimo romanzo biografico di Jonathan Safran Foer, che in quell’anno è stato uno dei casi letterari più eclatanti. La storia si rifà direttamente alle esperienze dell’autore e al suo viaggio on the road del 1999 verso l’Ucraina alla ricerca di una donna che ha salvato suo nonno durante il regime nazista.

Il titolo è una citazione da L’insostenibile leggerezza dell’essere di Milan Kundera. Secondo l’American Chronicle il film ” è tra i rari che incapsulano l’emozione della scoperta e il dramma con umorismo“.
Nel cast l’attore famoso per aver interpretato Frodo nella saga de Il signore degli anelli, Elijah Wood (Oxford Murders – Teorema di un delitto), Eugene Hütz, cantautore, attore statunitense di origine russa-ucraina-rom e Boris Leskin.

Trama

Stati Uniti d’America: Jonathan Safran Foer, è quello che viene definito un giovane “collezionista delle cose di famiglia”. Lui conserva ogni cimelio, ogni dono ricevuto, ogni minuscola preziosità trorvata nelle case dei familiari. Per lui il ricordo è un modo per non dimenticare. Il suo passato e la sua identità.

Il ragazzo, infatti, è un ebreo statunitense di origini ucraine. Il cui nonno paterno, Safran Foer, è emigrato negli Stati Uniti a causa delle persecuzioni naziste. Dopo aver trovato una fotografia che ritrae l’uomo da giovane con accanto una donna di nome Augustine, Jonathan decide di partire per un viaggio la città fantasma di Trachimbrod, lo shtetl in cui all’epoca suo nonno viveva, distrutto dai nazisti durante la seconda guerra e scomparso dalle mappe. Lo scopo è quello di trovare la donna che ha salvato suo nonno durante l’ Olocausto.

Il giovane arriva in stazione dove trova le sue sgangherate guide: Aleksandr (Alex), con il quale stringerà una emozionante amicizia, lo strambo nonno di Alex, apparentemente antisemita che sostiene di essere cieco (ma che ci vede benissimo), ed il loro cagnolino guida, Sammy Davis Junior Junior. Durante il viaggio un ultimo grande incontro fa la differenza. Quello con Lista, amante di nonno Safran, unica sopravvissuta al pogrom, simbolo del dolore del popolo ebraico ucraino e narratrice della storia della sorella Augustine e del passato con il nonno di Jonathan.

Le storie dei vari personaggi si intrecciano dando vita a comici dialoghi, alternati a momenti oscuri e profondamente dolorosi.

Facebook
Twitter
Ogni cosa è illuminata poster

Titolo Originale

Everything Is Illuminated

Titolo ITALIANO

Ogni cosa è illuminata

Anno

2005

Programmazione

nessun valore

Paese di Produzione

Stati Uniti

Data di Uscita Originale

16/09/2005

Data di Uscita Italiana

16/09/2005

Genere

Biopic

Produttore

Marc Turtletaub, Peter Saraf

Casa di Produzione e/o Distribuzione

Warner Bros. Discovery

Regista

Liev Schreiber

Attori Protagonisti

Elijah Wood , Boris Leskin, Eugene Hütz, Laryssa Lauret, Jonathan Safran Foer

Sceneggiatore

Liev Schreiber, Jonathan Safran Foer

Durata

104

Voto IMDB

7.4