La giusta causa

Sean Connery in una scena del film La giusta causa

La giusta causa è un film del 1995 diretto da Arne Glimcher e interpretato da Sean Connery e Laurence Fishburne. È basato sull’omonimo romanzo di John Katzenbach. Sean Connery per recitare nel film rifiutò il ruolo di re Edoardo I in Braveheart . Originariamente, anche Will Smith era in trattative per assumere il ruolo di Bobby Earl Ferguson. Connery e il regista Arne Glimcher erano amici intimi, e Glimcher assunse il ruolo di regista in modo che entrambi potessero lavorare insieme sul film.

Le riprese sono iniziate nel 1994 in Florida. La giusta causa è uscito il 17 febbraio 1995 e ha aperto al secondo posto nei botteghino degli Stati Uniti incassando più di 10 milioni di dollari nel suo weekend di apertura. Rimase al numero 2 per la sua seconda settimana, incassando quasi 7 milioni di dollari. Il film ha incassato complessivamente 37 milioni di dollari negli Stati Uniti e in Canada e 63 milioni di dollari in tutto il mondo.

Trama

Paul Armstrong, un professore ed ex avvocato, è convinto da una donna a dimostrare l’innocenza del nipote. Armstrong scopre che l’omicidio è stato commesso da Blair Sullivan, un serial killer in attesa di esecuzione nel braccio della morte. Con l’uso di criptici indizi biblici, si accuserebbe dell’omicidio della giovane, rivelando anche la posizione del coltello usato per uccidere la ragazza. Armstrong e Brown si recano a recuperare il coltello. Con una nuova testimonianza e con l’arma del delitto, Ferguson ottiene un nuovo processo e viene assolto.

A casa, Armstrong riceve una chiamata da Sullivan, che afferma di avere un ultimo indizio da condividere. Tornato alla prigione, Sullivan gli dice che lui e Ferguson hanno fatto un patto: Ferguson avrebbe ucciso i genitori di Sullivan in cambio della libertà, poiché Sullivan avrebbe poi rivendicato la responsabilità dell’omicidio della ragazza, commesso in realtà da Ferguson. Armstrong, furioso per il raggiro subito, assiste all’esecuzione del killer.

Armstrong e Brown perseguono Ferguson, sostenendo che la motivazione di Ferguson sia il desiderio di vendetta verso la moglie di Armstrong, Laurie: era lei la pubblica accusa in un precedente processo per stupro contro di lui. Ferguson dice di essere stato assolto per un problema tecnico ma che è stato brutalizzato e castrato in carcere, oltre a essere cacciato da Cornell e aver perso una borsa di studio: un fatto, questo, che ha rovinato così la sua vita e il suo futuro.

Nelle paludi locali, Armstrong trova sua moglie e sua figlia in una piccola baracca, dove appare subito Ferguson. I piani di Ferguson includono in qualche modo lo stupro e poi l’omicidio della moglie e della figlia di Armstrong per poi fare sparire i cadaveri. In un momento critico, Brown riappare (dopo essere stato attaccato e apparentemente ucciso da Ferguson). Lui e Armstrong si uniscono, riuscendo a ferire Ferguson, che cade in acqua e viene mangiato da un alligatore. La famiglia di Armstrong è così salva.

Facebook
Twitter
Sean Connery e Laurence Fishburne nella locandina del film La giusta causa

Titolo Originale

Just Cause

Titolo ITALIANO

La giusta causa

Anno

1995

Programmazione

nessun valore

Paese di Produzione

Stati Uniti

Data di Uscita Originale

17/02/1995

Data di Uscita Italiana

23/03/1995

Genere

Thriller

Produttore

Arne Glimcher, Steve Perry, Lee Rich

Casa di Produzione e/o Distribuzione

20th Century Fox

Regista

Arne Glimcher

Attori Protagonisti

Sean Connery, Laurence Fishburne, Kate Capshaw, Blair Underwood, Ed Harris, Christopher Murray, Ruby Dee, Scarlett Johansson, Daniel J. Travanti, Ned Beatty, Kevin McCarthy, Hope Lange, Chris Sarandon, Liz Torres, George Plimpton, Lynne Thigpen, Barbara Jean Kane, Taral Hicks, Maurice Jamaal Brown, Brooke Alderson, Victor Slezak, Vitamin C, Joel S. Ehrenkranz, Richard Liberty, Gary Landon Mills

Sceneggiatore

Jeb Stuart, Peter Stone

Durata

102

Voto IMDB

6.4