Il labirinto del silenzio

Johann von Bülow e Alexander Feheling in una scena del film Il labirinto del silenzio

Il labirinto del silenzio è un film del 2014 di genere storico, diretto da Giulio Ricciarelli, sceneggiato da Amelie Syberberg, Elisabeth Bartel e Giulio Ricciarelli, presentato in anteprima al Toronto International Film Festival. Il film è stato selezionato dalla Germania nel 2016 per rappresentare il paese agli Academy Awards nella categoria di miglior film straniero, non venendo però scelto tra i candidati.

Il film narra i fatti realmente accaduti del processo di Francoforte tenutosi tra il 1963 ed il 1965, durante il quale sono stati messi a giudizio i crimini nazisti avvenuti durante la seconda guerra mondiale presso il campo di concentramento di Auschwitz. Protagonista de Il labirinto del silenzio è il fittizio procuratore giudiziario Johann Radmann che, supportato dal giornalista Thomas Gnielka, ha dato via al processo scoprendo che molti degli aguzzini nazisti non solo sono rimasti impuniti ma vivono senza problemi la propria vita senza più curarsi delle atrocità commesse.

Trama

1958, Germania. Dopo i tragici avvenimenti della seconda guerra mondiale di cui nessuno vuole più fare menzione, il paese teutonico sta lentamente vivendo la sua ricostruzione, durante gli anni definiti del miracolo economico. stato recentemente nominato. Johann Radmann è un giovane procuratore giudiziario della Repubblica Federale che, essendo un novizio, si occupa prettamente di risolvere i casi legati alle infrazioni stradali.

Un giorno Johann si imbatte in Thomas Gnielka, giornalista molto combattivo, che gli propone alcuni documenti che da lì a poco avrebbero dato inizio ad uno storico processo. Thomas infatti racconta di aver conosciuto Simon, un artista ebreo scampato al campo di concentramento di Auschwitz, che riconosce in un insegnante quella che sarebbe stata una guardia nazista. Uno dei tanti casi per il quale nessuno si è reso davvero preoccupato o interessato a punire chi prese parte allo sterminio.

Andando contro i propri superiori, Johann decide di esaminare il caso scoprendo qualcosa di inaspettato. In Germania infatti esiste un movimento di negazione dei fatti, infatti il campo di Auschwitz, così come molti altri, erano ancora insabbiati e volutamente dimenticati, o addirittura erano ignoti. A prendere parte alla causa è il solo Fritz Bauer, Pubblico Ministero Generale, che sprona Johann a continuare nella sua indagine.

Baur da tempo è determinato a punire tutti quei crimini commessi ma non ha a disposizione i mezzi e gli elementi per procedere con un’azione penale. Tra interrogatori, ricerche d’archivio e importanti prove, comincia uno dei più importanti processi del secondo dopoguerra.

Facebook
Twitter
La locandina del film Il labirinto del silenzio

Titolo Originale

Im Labyrinth des Schweigens

Titolo ITALIANO

Il labirinto del silenzio

Anno

2014

Programmazione

nessun valore

Paese di Produzione

Germania

Data di Uscita Originale

06/09/2014

Data di Uscita Italiana

14/01/2016

Genere

Storico

Produttore

Jakob Claussen Ulrike Putz Sabine Lamby

Casa di Produzione e/o Distribuzione

20th Century Fox

Regista

Giukio Ricciarelli

Attori Protagonisti

Alexander Fehling, André Szymanski, Friederike Becht, Gert Voss, Johannes Krisch, Johann von Bülow, Robert Hunger-Bühler, Hansi Jochmann, Tim Williams

Sceneggiatore

Amelie Syberberg, Elisabeth Bartel, Giulio Ricciarelli

Durata

124

Voto IMDB

7.3