Film in uscita a maggio 2024

Quali sono i film in uscita al cinema a maggio 2024? E quali sono quelli più attesi? Se volete scoprire le risposte, che vanno da uscite nuovissime a sequel, da prequel a nuove distribuziuoni restaurate, questo è l'articolo che fa per voi!
Il regno del pianeta delle scimmie, L'Odio, Furiosa: A Mad Max Saga e The Fall Guy tra i film in uscita a maggio 2024

Aprile sta per terminare, portando con sé il freddo (speriamo) e tutte le sue interessanti uscite cinematografiche (alcune delle quali sono in realtà ancora in sala). Ma non è il momento di guardarsi indietro. Insieme a maggio, infatti, è in arrivo una nuova ondata di film in sala e noi, che tanto teniamo alla salute della vostra fruizione cinematografica, siamo qui per questo: ecco la lista di tutti i film in uscita al cinema in questo maggio 2024.

Cosa vedere al cinema a maggio

Il materiale in sala, anche per questo maggio 2024, è parecchio e interessante, tra film attesissimi e arrivi dalla kermesse di Cannes, che inizierà il 14 del mese prossimo. Come ogni mese, ecco quindi quelle che sono, secondo noi, le uscite più interessanti, seguite poi dalla lista completa (giorno per giorno) dei nuovi arrivi nei cinema italiani. Questo mese, ce n’è davvero per tutti i gusti.

Furiosa – A Mad Max Saga

Data d’uscita: 23 maggio.

George Miller alla regia, Anya-Taylor Joy e Chris Hemsworth in scena, inseguimenti infervorati nel deserto australiano: basterebbero questi elementi per identificare in Furiosa – A Mad Max Saga uno dei film in uscita più attesi di questo maggio 2024. Noi, ne aggiungiamo un altro: la pellicola è il prequel di quel Mad Max: Fury Road uscito nelle sale nel 2015, vincitore di sei premi Oscar e universalmente indicato come uno dei migliori film del genere di sempre. L’attesa inizia a diventare a dir poco insopportabile.

Il regno del pianeta delle scimmie

Data d’uscita: 8 maggio.

Prequel che viene, sequel che va. A distanza di ormai sette anni da The War – Il pianeta delle scimmie, ottimo terzo capitolo della saga di Matt Reeves, ecco che è finalmente in arrivo il primo (di probabilmente tre) sequel, questa volta diretto da Wes Ball. Ambientato trecento anni dopo le vicende della pellicola precedente, il lungometraggio racconterà le lotte per la supremazia tra diversi clan di primati, ognuno intenzionato a porre il proprio dominio su quello degli altri. Un umanizzazione assai fedele al vero, in effetti.

The Fall Guy

Data d’uscita: 1 maggio.

Cinema che parla di cinema al cinema: tendenzialmente, un’operazione quantomeno divertente. Anche The Fall Guy, in tal senso, non sembra certo da meno: Ryan Gosling ed Emily Blunt, uno stuntman ferito nell’orgoglio e una regista al suo debutto, ex coppia, sembrano (almeno stando al trailer) affiatatissimi; la storia appare avvincente, carica di humour e ironia; le botte realizzate in modo quanto mai spassose; le star di Hollywood e il loro entourage ritratti da stronzi al punto giusto. Che fatica la vita da stuntman.

Il gusto delle cose

Data d’uscita: 9 maggio.

Scelto dalla Francia come candidato agli Oscar 2024 (anche a seguito delle polemiche tra Justine Triet, la regista dell’altro film francese di punta, Anatomia di una caduta, e il governo), senza essere selezionato dall’Academy, il film, con protagonisti due degli interpreti maggiori del cinema d’oltralpe (Juliette Binoche e Benoît Magimel), racconta di un amore nato in cucina, sul finire del XIX secolo, tra la brillante cuoca Eugénie e il gastronomo per cui lavora Dodin Bouffant. Un amore talmente forte da far ribaltare la rigida gerarchia che regna sui fornelli.

Daaaaaali!

Data d’uscita: 23 maggio.

Che Quentin Dupieux sia uno degli interpreti più folli in assoluto dell’arte cinematografica contemporanea non è certo una novità. Non stupisce dunque che al centro della sua pellicola ci sia un’altra figura assolutamente folle e anarchica dell’arte internazionale: Salvador Dalí. Interpretato da cinque diversi attori, il folleggiante artista di origine spagnola prende vita, nel film di Dupieux, con i crismi di un insopportabile protagonista di un’intervista, tra esigenze assurde e richieste folli. Un folle ritratto surrealista, del re dei surrealisti.

Sei fratelli

Data d’uscita: 1 maggio.

Un padre fortemente egoista. Cinque (più una a sorpresa) fratelli che si incontrano al momento dell’apertura del testamento. Queste le basi per il nuovo film di Simone Godano, costellato da un cast di primissimo livello (da Riccardo Scamarcio a Gabriel Montesi, da Adriano Giannini a Linda Caridi, per fare qualche nome) e facente leva su quella che è considerata una delle fondamenta della società italiana: la famiglia, mai così divisa, in conflitto e frammentata come in questo film. Con tanti baci a quella tradizionale.

Troppo Azzurro

Data d’uscita: 9 maggio.

Debutto alla regia del ventottenne Filippo Barbagallo (anche sceneggiatore e protagonista della pellicola), Troppo Azzurro mette in scena le incertezze che colpiscono una buona fascia della popolazione giovanile di oggi. In difficoltà nelle relazioni, timido e impacciato, il Dario protagonista della pellicola è un po’ tutti noi: incerto e confuso sull’avvenire. Solo l’amore, o almeno l’attrazione che prova per Caterina, sembrano avere ancora il potere di schiudere il guscio e farlo uscire dall’indolenza che lo attanaglia.

The Damned

Data d’uscita: 16 maggio.

Una scena del film The Damned di Roberto Minervini

Roberto Minervini ha fatto degli Stati Uniti il sue terreno di conquista cinematografica. Dopo un’affascinante trilogia documentaria (Ferma il tuo cuore in affanno, Louisiana (The Other Side) e Che fare quando il mondo è in fiamme?), il regista marchigiano si appresta ad uscire nelle sale con il suo debutto nel cinema di finzione. Ambientato durante la Guerra di Secessione americana, il suo The Damned è un’esplorazione delle frontiere americane. Esplorazione la cui vera natura si svela durante il suo stesso svolgimento.

Grand Tour

Data d’uscita: 23 maggio.

In concorso al venturo Festival di Cannes, Grand Tour ribalta la direzione dell’esplorazione del mondo. Alla ricerca del promesso sposo, Edward, fuggito alla vigilia delle nozze, la giovane Molly è così costretta a lanciarsi in un Grand Tour rovesciato (storicamente, il Tour veniva svolto dai ricchi rampolli dell’aristocrazia europea, cui veniva permesso di viaggiare in Europa per visitare i maggiori luoghi storici e artistici), nell’anima dell’Oriente. Diretto da Miguel Gomes, il film si presenta come tra i più particolari dell’intera kermesse francese.

L’odio

Data d’uscita: 13 maggio.

Il film di Mathieu Kassovitz non ha bisogno di presentazioni, ma noi ne  faremo una lo stesso. Ambientato alla metà degli anni Novanta, il lungometraggio racconta, attraverso una giornata di tre giovani spiantati francesi delle banlieue, Vinz, Hubert e Saïd, le fortissime tensioni sociali della periferia parigina. Tra violenze, criminalità e ambizioni, i tre giovani vivono una vita al limite, carichi di odio verso le autorità e la polizia. Un film di culto a tutti gli effetti, quello di Kassovitz, di ritorno al cinema, in edizione restaurata, a quasi trent’anni dall’uscita. In attesa, e qui un po’ si trema, della “commedia musicale”.

Il giardino delle vergini suicide

Data d’uscita: 6 maggio.

Debutto assoluto di Sofia Coppola dietro alla macchina da presa, Il giardino delle vergini suicide ha tanti pregi. In primo luogo, il debutto stesso della regista. In seconda battuta, la rampa di lancio fornita ad interpreti come Kirsten Dunst, Hayden Christensen e Josh Hartnett. Come terzo punto poi, il film in sé, degno di un posto d’onore nella nostra “TOP” della regista, realizzato dalla figlia d’arte con la perizia dei veterani e poi diventato a tutti gli effetti un film di culto. Un’altra re-distribuzione, questa volta curata dalla Cineteca di Bologna. A cui, come sempre, rendiamo grazie.

Buena Vista Social Club

Data d’uscita: 30 maggio.

A fianco della leggendaria carriera da regista di cinema di fiction, Wim Wenders ha sempre accompagnato un’altrettanto fruttuosa carriera di documentarista. Il regista di Perfect Days, inaspettato successo al botteghino nostrano e da noi apprezzatissimo, e Anselm, a sua volta un documentario, in arrivo a brevissimo nelle sale, si appresta infatti ad essere onorato di una nuova distribuzione per quello che è, a detta di molti, uno dei suoi migliori lavori nell’ambito della non-fiction, Buena Vista Social Club, uscito nelle sale nel 1999, candidato all’Oscar e incentrato sul gruppo musicale cubano che dà il nome al film.

Tutti i film al cinema questo mese

  • 1 maggio: Carmen
  • 1 maggio: The Fall Guy
  • 1 maggio: Sei fratelli
  • 1 maggio: Garfield – Una missione gustosa
  • 1 maggio: Una spiegazione per tutto
  • 2 maggio: Il coraggio di Blanche
  • 4 maggio: Sarò con te (documentario)
  • 6 maggio: Il giardino delle vergini suicida
  • 6 maggio: Room 999
  • 8 maggio: Le Ravissement
  • 8 maggio: Il regno del pianeta delle scimmie
  • 9 maggio: Fantastic Machine
  • 9 maggio: Il gusto delle cose
  • 9 maggio: Il mio posto è qui
  • 9 maggio: Mothers’ Instinct
  • 9 maggio: La profezia del male
  • 9 maggio: Il segreto di Liberato (documentario)
  • 9 maggio: Troppo azzurro
  • 13 maggio: L’odio
  • 13 maggio: Samad
  • 15 maggio: Transformers – The 40th Anniversary Event
  • 16 maggio: Abigail
  • 16 maggio: The Damned
  • 16 maggio: Eileen
  • 16 maggio: If – Gli amici immaginari
  • 16 maggio: Metamorphosis
  • 16 maggio: Niente da perdere
  • 16 maggio: One on the road
  • 16 maggio: Ritratto di un amore
  • 16 maggio: Una storia nera
  • 20 maggio: Capitan Harlock – L’Arcadia della mia giovinezza
  • 23 maggio: Chien de la casse
  • 23 maggio: Daaaaaali!
  • 23 maggio: Furiosa – A Mad Max Saga
  • 23 maggio: Girasoli
  • 23 maggio: Grand Tour
  • 23 maggio: Io e il secco
  • 23 maggio: Vangelo secondo Maria
  • 30 maggio: Buena Vista Social Club (documentario)
  • 30 maggio: Il caso Goldman
  • 30 maggio: Haikyu!! The Dumpster Battle
  • 30 maggio: The Penitent
  • 30 maggio: Vincent deve morire

E voi, che ne dite dei film in uscita a maggio 2024? Quale vi ispira maggiormente? Siete riusciti a vedere qualcosa delle numerose uscite di aprile? Fatecelo sapere!

Facebook
Twitter