Il Festival di Berlino ha abolito la divisione dei premi in base al sesso

Il Festival di Berlino si proietta verso l’edizione del 2021, che si terrà in presenza, e annuncia una novità destinata a fare la storia: i premi per i migliori attori non saranno più divisi in base al genere, ma comprenderanno sia attrici donne sia attori uomini.
La svolta è storica. Nessun altra importante competizione occidentale aveva prima di oggi introdotto il cosiddetto gender-neutral nell’assegnazione dei premi relativi agli attori.
Ciò che è quindi sempre stato una divisione di genere viene per la prima volta abolito a favore di un premio che premi indistintamente e metta sullo stesso livello e nello stesso contesto interpretazioni maschili e femminili.

I direttori della Berlinale, Mariette Rissenbeek e Carlo Chatrian, hanno così giustificato questa rivoluzionaria decisione:

“Crediamo che non separare i premi nelle categorie della recitazione in base al genere rappresenti un segnale all’insegna di una maggiore consapevolezza per quanto riguarda la sensibilità alle questioni di genere nel settore cinematografico.”

Dall’edizione del 2021 del Festival di Berlino saranno quindi abolite le categorie “Miglior attore protagonista”, “Miglior attrice protagonista”, “Miglior attore non protagonista” e “Miglior attrice non protagonista”.

Sempre a partire dal 2021 non verrà più assegnato l’Alfred Bauer Prize, già sospeso nell’edizione del 2020 a seguito di alcune indagini che provavano la relazione di Alfred Bauer, storico fondatore e direttore della Berlinale, con Joseph Goebbels e il nazionalsocialismo. A seguito del risultato di queste indagini la direzione del Festival di Berlino ha deciso di sostituire l’Alfred Bauer Prize con un premio che prenderà il nome di Orso d’argeno – Premio della Giuria.

Solo il futuro saprà dirci se la coraggiosa e innovativa scelta del Festival di Berlino sarà accolta anche da altre importanti manifestazioni cinematografiche. Negli ultimi anni il dibattito sulla questione della divisione dei premi in base al sesso è stato sempre molto acceso. Chissà se l’iniziativa degli organizzatori della Berlinale avrà seguito.

Questa e altre notizie su CiakClub.it

 

Facebook
Twitter