Fallout: la pubblicità Prime Video con l’agente immobiliare di TikTok è GENIALE

Il nuovo spot per la serie Fallout di Prime Video, con Gianluca Torre, agente immobiliare noto sui social, sta diventando virale. Con ironia, mostra le caratteristiche (e i rischi) di vivere in un locale della Vault.

Un nuovo spot per la serie Fallout di Prime Video sta spopolando sul web, conquistando il pubblico con la sua dose di ironia e originalità. Protagonista del video è Gianluca Torre, agente immobiliare già noto sui social per il suo modo di raccontare il suo lavoro con umorismo e professionalità. Nel filmato, Torre veste i panni di un agente immobiliare decisamente fuori dal comune, proponendo la vendita di un appartamento nel Vault del mondo post-apocalittico di Fallout. Con ironia, Torre accompagna gli spettatori in un tour virtuale dell’appartamento, evidenziandone i punti di forza (e di debolezza) tra radiazioni e pericoli sempre in agguato. 

Lo spot, realizzato dalla casa di produzione video Slim Dogs Production, molto nota per i suoi format cinematografici online di grande successo, cattura l’attenzione degli spettatori. Il team di Slim Dogs, reduce dalla recente realizzazione di un cortometraggio basato su idee provenienti dalla propria community di Twitch, si distingue nuovamente con questo spot di grande impatto. Per saperne di più su Nostos, il cortometraggio di Slim Dogs, consulta la nostra recensione del prodotto post apocalittico diretto da Mauro Zingarelli.

Oltre a brillare per la sua genialità, lo spot si rivela anche un’efficace strategia di marketing. La scelta di affidarsi a Gianluca Torre, influencer di grande popolarità sui social, ha permesso di raggiungere un pubblico ampio e variegato, con particolare attenzione ai giovani. Il tono ironico e leggero del video ha saputo catturare l’attenzione degli spettatori, incuriosendo e invogliando ad approfondire la conoscenza della serie. L’operazione si configura come un esempio vincente di marketing.

Di cosa parla la serie Fallout?

Fallout, serie di videogiochi di ruolo ambientati in un futuro post-apocalittico, ha conquistato un enorme successo negli ultimi anni. Ideata da Black Isle Studios e pubblicata da Bethesda Softworks, la serie ha avuto inizio nel 1997 con il primo capitolo, a cui hanno fatto seguito numerosi sequel e spin-off. L’elemento centrale della narrazione è la ricostruzione della società dopo una devastante guerra nucleare globale. I giocatori vestono i panni di sopravvissuti che si ritrovano a esplorare un mondo in rovina, affrontare creature mutate e portare a termine missioni per assicurarsi la sopravvivenza.

La serie tv si distingue per la sua fedele rivisitazione dell’omonima saga videoludica. Ispirandosi al cinema di Sergio Leone, Lisa Joy e Jonathan Nolan (fratello di Christopher Nolan) hanno saputo cogliere perfettamente l’anima grottesca e ironica che da sempre caratterizza Fallout. Facendo così hanno trasformato la serie in una commedia nera di grande successo. Una scelta di genere azzeccata, che si rivela particolarmente efficace nell’adattare un videogioco complesso come questo al piccolo schermo.

La serie gioca sapientemente sulla nostalgia, citando i prodotti di consumo pre-bellici che hanno reso celebre il franchise. Dal Pip-Boy alle armature temprate, dalle creature iconiche ai brani musicali dei vecchi videogiochi, ogni elemento non è lasciato al caso. Non mancano inoltre alcune gradite aggiunte, come la presenza di Johnny Cash nella colonna sonora. L’approccio iniziale, seppur un po’ didascalico e volto a introdurre la storia ai neofiti, risulta comunque efficace nel coinvolgere lo spettatore e nell’evocare emozioni.

Per approfondire la nostra analisi, consulta la recensione completa di Fallout disponibile qui.

Facebook
Twitter