Faith: il primo cinecomics dedicato ad un’eroina plus size

La Sony Pictures ha messo in produzione l’adattamento cinematografico del fumetto Faith che ha come protagonista un’eroina plus size.

Sembra che l’impegno sociale sia davvero diventata l’ultima frontiera dei cinecomics: abbiamo già parlato di come la Marvel desideri affidare la regia dello spin-off su Black Widow ad una regista e ad una sceneggiatrice di sesso femminile nonché dell’apertura di Kevin Feige all’introduzione di un personaggio LGBTQ+ nel vasto universo dei supereroi MCU.

La Sony Pictures invece annuncia di aver messo in produzione l’adattamento cinematografico di Faith, fumetto edito dalla Valiant Comics.

Faith Herbert è una supereroina plus size dotata di poteri telecinetici. La ragazza, una vera e propria nerd, amante dei fumetti e della fantascienza, è descritta come un personaggio allegro, frizzante e pieno di vitalità.

Faith è inoltre in grado di volare e far lievitare oggetti.

Gli sviluppi di trama porteranno la giovane supereroina a Los Angeles, dove lavora come reporter.

La versione a fumetti, edita dalla Valiant Comics,  è scritta da Jody Houser e illustrata da Francis Portela e Marguerite Sauvage. Il personaggio di Faith invece nasce nel 1992 dalla fantasia di  Jim Shooter e David Lapham.

La Sony Pictures ha invece incaricato la sceneggiatrice di Escape Room, Maria Melnik di scrivere l’adattamento per il grande schermo.

Che tipo di accoglienza potrà avere, da parte del pubblico, un’eroina che senza alcun dubbio non rappresenta i canoni a cui i fumetti in genere e i cinecomics ci hanno ormai abituato?

Senza dubbio si tratta di una scelta importante per il panorama cinematografico che, nell’era degli scandali sessuali, del #metoo e dell’esigenza di una maggiore partecipazione femminile nei ranghi del cinema attivo, prospetta la possibilità di ridisegnare il ruolo della donna a prescindere dalla sua appetibilità fisica.

Staremo a vedere.

Faith

 

Facebook
Twitter