È morto Matthew Perry: l’attore di Friends aveva 54 anni

Matthew Perry, interprete dell’indimenticabile Chandler Bing della sitcom Friends, ci lascia a soli 54 anni. Una carriera piena, perlopiù espressa su piccolo schermo. Una vita al massimo, non sempre facile. Le indagini sulla morte sono ancora in corso.
L'attore Matthew Perry

Chandler ci ha lasciato. Ha sfoderato la sua ultima battuta, la sua ultima barzelletta. Il suo indimenticabile interprete, per alcuni colui che amammo di più in Friends, è morto. Matthew Perry ci lascia a soli 54 anni, prematuramente, pare per un infarto che l’avrebbe colpito nella sua casa di Los Angeles e i primi soccorritori non sarebbero stati in grado di rianimarlo.

Ma indiscrezioni dalle forze dell’ordine fanno sapere che le indagini sono ancora in corso, anche se la versione dell’infarto non appare improbabile: Perry ha avuto quella che potremmo definire – e che lui stesso definì nella sua autobiografia, Friends, Lovers, and the Big Terrible Thing, pubblicata appena l’anno scorso – “una vita al massimo“. La lotta contro la dipendenza, da alcool e sostanze. Nella stessa autobiografia racconterà che l’esperienza sul set di Friends non fu tutta rosa e fiori.

Ma la vita al massimo si ritrova anche nella sua sterminata carriera su schermo, più su piccolo che su grande. Uno di quegli attori di cui non scriveremo: “Ha fatto di tutto, in ogni campo“. La serialità è stata sempre, prima e dopo Friends, il suo naturale porto sicuro. Quando si pensa a Perry, si pensa sempre e solo a Friends, certo. Oltre a una manciata di altre apparizioni. Ma così non fu. Il debutto televisivo arriva nel 1979 in un episodio di 240-Robert. Prima di arrivare a Friends passeranno altri 15 anni e 21 show, fra i più importanti: Genitori in blue jeans, Beverly Hills 90210 e Dream On.

Nel ’94 la consacrazione con il ruolo di Chandler Bing, che durerà per 10 anni, 10 stagioni della sitcom più famosa di quegli anni. E, forse, ancora, anche di questi. Friends arriva esattamente a metà carriera, lo spartiacque di più di una quarantina di apparizioni in show più o meno noti. Sicuramente, la fama portatagli da Chandler gli assicura qualche ruolo maggiore, ma Friends resterà la casa, che gli vale la prima nomination agli Emmy nel 2002.

Dal 2003 inizia una collaborazione con Aaron Sorkin, prima in West Wing – Tutti gli uomini del Presidente (altre due candidature agli Emmy), poi in Studio 60 on the Sunset Strip. Altri ruoli minori e camei, fra gli show più noti, in Scrubs, The Good Wife e The Good Fight. L’ultima apparizione è Friends: La reunion nel 2021. Al cinema, nel lontano 2009, nel film 17 Again con Zac Efron, ultimo di una breve lista di contributi su grande schermo.

Da Friends abbiamo imparato tanto, almeno 10 lezioni di vita. E fra queste, per molte, è sicuramente merito di Chandler e del suo interprete. Addio, Matthew Perry.

Facebook
Twitter