Dunkirk: la storia vera dietro il film di Christopher Nolan

In onda questa sera Dunkirk, pellicola del 2017 diretta Christopher Nolan. Un war movie adrenalinico e dalla messa in scena spettacolare, ricco di sequenze che rimangono impresse nella memoria dello spettatore. Il film di Nolan è ispirato a una storia vera!
Fionn Whitehead in una scena del film Dunkirk

In onda questa sera, 21 gennaio 2024, su Iris alle 21:00 Dunkirk, pellicola diretta da Christopher Nolan.

Girato in 65 mm e proiettato con il sistema IMAX, Dunkirk è stato distribuito negli Stati Uniti a partire dal 21 luglio 2017, mentre in Italia è arrivato il 31 agosto dello stesso anno. Alla 90esima edizione degli Academy Awards il film ha ricevuto 8 nomination vincendo 3 Oscar: Miglior montaggio, Miglior sonoro, Miglior montaggio sonoro. A fronte di un budget di 100 milioni di dollari, il film ha incassato al box office oltre 525 milioni a livello globale. Nel cast presenti Fionn Whitehead, Tom Glynn-Carney, Jack Lowden, Harry Styles, Barry Keoghan, Cillian Murphy, Kenneth Branagh e Tom Hardy, di cui abbiamo di recente stilato la TOP 10 dei suoi film.

Dunkirk è un war movie dalla messa in scena spettacolare, con molte sequenze che rimangono impresse nella mente dello spettatore. Christopher Nolan divide la storia in tre atti temporalmente diversi che però sullo schermo si sviluppano simultaneamente per poi incrociarsi.

La pellicola racconta gli eventi storici accaduti tra il 27 maggio e il 4 giugno del 1940 a Dunkerque durante la Seconda Guerra Mondiale. L’esercito britannico si ritrovò bloccato in Francia e l’unico modo per salvare le sue truppe era farle evacuare via mare. L’operazione venne chiamato “Dynamo”: le navi britanniche avrebbero dovuto percorrere centinaia di chilometri via mare, esposti agli attacchi degli aerei e dei sottomarini tedeschi, per raggiungere il molo di Dunkerque e salvare quanti più soldati possibile prima dell’arrivo dei tedeschi.

Il primo giorno furono salvati soltanto 8 mila soldati. Un inizio fallimentare che richiese per questo il supporto anche delle imbarcazioni dei civili. Tra il 28 e il 29 maggio furono portati in salvo circa 70 mila soldati, ma i tedeschi si avvicinavano sempre più alla spiaggia e lanciarono un attacco lungo tutto il fronte. I britannici e i francesi continuavano però a resistere in maniera eroica nell’attesa di essere portati in salvo.

Nel frattempo, l’aviazione britannica proteggeva nei cieli l’operazione Dynamo dagli attacchi tedeschi. Alla fine della battaglia i britannici persero circa 100 aerei, abbattendone però 130 di quelli tedeschi. Grazie alla resistenza dei soldati via terra, degli aerei in cielo e delle imbarcazioni via mare, nei tre giorni cruciali furono messi in salvo 120 mila soldati, fino all’arrivo dei tedeschi il 4 giugno e all’inevitabile resa da parte dei soldati rimasti sulla spiaggia. In tutto, nel corso di nove giorni di operazioni, furono portati in salvo 338 mila soldati.

Non perdetevi questa sera Dunkirk di Christopher Nolan, di cui abbiamo di recente realizzato una classifica di tutti i suoi film dal peggiore al migliore!

Facebook
Twitter