Dune: Il personaggio di Chalamet a Villeneuve ricorda Michael Corleone

C’è grande attesa per quello che si prefigura già come un successo al botteghino, Dune, film di fantascienza tratto dall’omonima saga di Frank Herbert diretto da uno dei registi più apprezzati degli ultimi anni, il canadese Denis Villeneuve.
Molto è l’hype che si genera intorno a questo film e ogni news, ogni nuova immagine che viene trapelata desta sempre un grande interesse da parte del pubblico.

Denis Villeneuve non sembra però sentire minimamente la tensione e il grande peso che si sta portando sulle spalle e non sembra voler fare assolutamente nulla per disgelare l’attenzione sul film.
In un’intervista al magazine Empire, infatti, Denis Villeneuve ha fatto queste dichiarazioni:

Paul è stato cresciuto in un ambiente molto rigoroso che prevede molto addestramento perché è il figlio di un Duca e si sta preparando per diventarlo. Ma per quanto possa essere preparato e addestrato per quel ruolo, è realmente ciò che sogna di essere?
Questa è la contraddizione del personaggio: è come Michael Corleone ne Il Padrino, è qualcuno che ha un destino davvero tragico e che diventerà qualcuno che ha sempre sperato di non essere”.

Nella stessa intervista, inoltre, Denis Villeneuve ha spiegato in che modo il personaggio di Timothée Chalamet, Paul Atreides, sarà in grado di conquistare l’empatia e le simpatie del pubblico diventando, nel corso del film, “un uomo”:

La sua sopravvivenza dipende dalla capacità di prendere le decisioni giuste e adattarsi a diverse situazioni pericolose. Si tratta di una storia meraviglisa su qualcuno che ottiene potere. Come ogni giovane adulto sta cercando la sua identità e provando a capire il proprio posto nel mondo, e dovrà fare cose che nessuno dei suoi antenati è riuscito a fare per sopravvivere. Ha la meravigliosa qualità di essere curioso nei confronti delle altre persone, di avere empatia, qualcosa che lo attrarrà verso le altre culture e sarà in grado di salvargli la vita“.

Le dichiarazioni del regista canadese sono sempre molto affascinanti e ci preparano nel modo migliore a dicembre, nella speranza di trovarci di fronte un bell’adattamento di uno dei romanzi fantascientifici più importanti di sempre.

Questa ed altre notizie su Ciakclub.it

Facebook
Twitter