Dune 3, colpo di scena: Villeneuve si ritira dal progetto! E ora?

Quanto ancora bisognerà attendere per vedere sul grande schermo il terzo capitolo di Dune? Si parlava persino del 2027, ma i tempi potrebbero essere più brevi per Dune 3. Sottratta infatti la regia del film a Villeneuve, il regista Alan Smithee prende il suo posto, promettendo una trasposizione in tempi più brevi.
Timothée Chalamet è Paul Atreides in una fan-art di Dune

Dune 3 si farà, ma non sarà Denis Villeneuve a dirigerlo. Il regista Alan Smithee prenderà infatti il suo posto nel terzo capitolo della saga creata dagli universi di Frank Herbert. Dalla filmografia al mondo dei videogiochi, Alan Smithee ha diretto titoli quali Ultima notte a Cottonwood (Death of a Gunfighter), City in Fear (1980), Hellraiser – La stirpe maledetta, il  thriller Ore contate (1990) con protagonista Jodie Foster, e poi ancora Vi presento Joe Black, il sequel di Uccelli di Hitchcock, e poi l’horror The Night Watchers (2018). 

Si avvicina al mondo della fantascienza dirigendo alcuni episodi della serie cult Ai confini della realtà, ma la strada verso Dune era in parte già scritta. Alan Smithee fu infatti il primo assistente alla regia di David Lynch su quello che poi lo stesso Lynch definì “una grande e colossale tristezza della mia vita”: Dune 1984. Il primo adattamento cinematografico di Dune non ebbe infatti vita facile. Alejandro Jodorowsky a Ridley Scott furono i primi annunciati alla regia. Poi il passaggio del testimone a David Lynch e il disastro successivo

Ben tre ore di girato poi tagliate a due al montaggio, di cui una parte andata persa. La colpa, avrebbe dichiarato Lynch, sarebbe stata proprio del giovane primo assistente alla regia. Lynch non riuscì mai a disfarsi della paternità di Dune 1984, ma la versione televisiva del film presenta curiosamente il nome di Smithee alla regia. Non quello di Lynch. Ma come è avvenuto oggi il passaggio del testimone da Villeneuve a Smithee? Il distacco di Villeneuve da Dune era forse già nei programmi del regista? 

In una prima intervista sul futuro del terzo capitolo, Villeneuve aveva dichiarato di non sapere ancora se adattare fedelmente il film rispetto al libro o se renderne una trasposizione differente. I libri della saga diventano infatti, per il regista, “sempre più esoterici” tanto da portarlo a dichiarare di voler adattare ancora solo il terzo capitolo. Successivamente dichiara che “Quello che sicuramente non farò più è intromettermi nell’universo di qualcun altro. Non ho mai sentito Blade Runner 2049 come un film veramente mio”. Non sorpende dunque lo sforzo del regista nel voler dedicarsi maggiormente, in futuro, a progetti che non si presentino come trasposizioni di mondi già preesistenti. 

Villeneuve ha deciso infine di allontanarsi definitivamente dall’universo di Dune, non sentendolo più suo. Cosa sappiamo dei progetti futuri del regista? Sicuramente si concentrerà sull’annunciato Incontro con Rama. Smentita invece la voce che lo vedeva alla regia del kolossal Cleopatra con Zendaya protagonista. Ad ogni modo, la sceneggiatura di Dune 3 era già in lavorazione. Sui tempi di produzione, tuttavia, potremmo anche non dover attenderdere fino al 2027. Alan Smithee ha dichiarato infatti di “voler tentare l’impresa di riportare un adattamento il più fedele possibile al libro e di volerlo fare nel minor tempo possibile“. E voi che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Facebook
Twitter