Claudio Bisio sul Green Pass: “Super favorevole, chi non lo vuole stia a casa”

Il tema più discusso del momento è quello del Green Pass: c’è chi lo considera una misura necessaria per il contenimento del virus, e chi invece lo vede come una limitazione delle libertà personali. Anche Claudio Bisio ha espresso il suo parere in tema. Durante l’ultima serata del Filming Italy Sardegna Festival si è dichiarato favorevole al vaccino e al Green Pass.

Claudio Bisio ha infatti spiegato in proposito: “Il green pass per entrare nelle sale cinematografiche? Ma certo, sono super favorevole, non solo al cinema ma ovunque, teatri, discoteche, ospedali. Dobbiamo metterci in testa che si può ricominciare a vivere solo così. Chi non lo vuole sta a casa sua, mi dispiace, ma non c’è Salvini che tenga“.

Ha poi continuato dicendo: “E’ un fatto sociale. I dottori, gli insegnanti, chiunque stia a contatto col pubblico deve farlo, altrimenti non ne usciamo più. Il green pass è necessario: ognuno è libero di non farlo, ma se non lo vuole sta a casa e non va al cinema o in discoteca o a teatro o dovunque sia richiesto“.

Lo stesso Bisio qualche mese fa è stato contagiato dal covid-19, ma ha superato la malattia. Tuttavia ha dichiarato di non voler prendere alla leggera neanche il vaccino. Ha infatti spiegato: “Sia chiaro, non sono felice di fare il vaccino, non nascondiamoci il fatto che non sappiamo nulla su quali siano i rischi soprattutto a lungo termine, se tocca il Dna, lo scopriremo forse fra vent’anni, ma la realtà è che non c’è alternativa“.

Probabilmente il Green Pass sarà necessario anche per accedere alle proiezioni cinematografiche: per entrare in sala bisognerà certificare di aver ricevuto almeno una dose di vaccino, oppure di aver effettuato un tampone con risultato negativo nelle precedenti 48 ore. E voi cosa ne pensate?

Questo e molto altro su CiakClub.it

Facebook
Twitter