Chi è Josh O’Connor di Challengers? Età, altezza, vita privata e film

Età, altezza, profili social, vita sentimentale e tutta la sua carriera con le filmografie complete, con particolare attenzione ai suoi ruoli più famosi: tutto quello che avete sempre voluto sapere su Josh O'Connor e non avete mai osato chiedere.
L'attore Josh O'Connor

Josh O’Connor è sulla bocca di molti per il suo nuovo ruolo di Patrick nel nuovo film sportivo-sentimentale di Luca Guadagnino, già regista di Chiamami col tuo nome e Bones and All: Challengers.

Nel film, Josh O’Connor recita al fianco di Mike Faist e Zendaya (clicca qui per scoprire tutto sull’attrice). Ma chi è Josh O’Connor e quali altri grandi ruoli ha fatto prima di essere diretto da Luca Guadagnino?

Josh O’Connor biografia

Josh O’Connor, nome completo Joshua Mathias O’Connor, è nato a Sauthampton, nel Regno Unito, ma è cresciuto a Cheltenham. Figlio di un’ostetrica e un insegnante, il giovane si è subito buttato nello studio della recitazione attoriale presso il Bristol Old Vic Theatre School, diplomandosi nel 2011 ma non senza qualche difficoltà, passando per un periodo in ambito sportivo, nel rugby. Fratello di mezzo di tre figli maschi, Josh viene da una famiglia di artisti: il bisnonno e la bisnonna erano rispettivamente uno scultore e una ceramista, mentre la zia materna una scrittrice, tutti piuttosto noti. Josh ha prima intrapreso una carriera nel teatro, per poi debuttare in film e serie televisive.

Quanti anni ha Josh O’Connor? L’età dell’attore

Josh O’Connor è nato il 20 maggio 1990, quindi nel momento in cui scriviamo ha già compiuto 33 anni. Il suo debutto su grande schermo e in televisione avvengono entrambi nel 2012, anno del suo 22esimo compleanno.

Quanto è alto Josh O’Connor?

Josh O’Connor è piuttosto alto, con i suoi 1,85 metri o 185 cm.

Josh O’Connor: vita privata, fidanzata, profili social

Si sa abbastanza delle visioni politiche di Josh O’Connor, convinto sostenitore e attivista in prima persona per il Partito Laburista britannico. Tuttavia, l’attore è piuttosto riservato riguardo la sua vita privata. Non si sa nulla di nessun compagno o compagna in particolare e proprio in pieno lockdown da Covid-19, mentre compiva 30 anni, O’Connor dichiarò: “Non mi piace andare in discoteca, uscire in gruppo o fingere di essere figo. Durante la notte ho deciso che non doveva piacermi. Se ho 30 anni, posso ammettere che mi piacciono le dinamiche individuali, stare a casa e leggere”.

La stessa riservatezza vale per i suoi profili social, in particolare il suo profilo Instagram, dove è seguito da quasi 500.000 persone e pubblica perlopiù immagini e foto di paesaggi e opere artistiche.

Josh O’Connor carriera: che film e serie ha fatto?

A dirla tutta, la parte più interessante della vita di Josh O’Connor è ovviamente la sua carriera. Attore di grande bravura, che ha sempre portato molto della sua formazione teatrale anche nei ruoli cinematografici, si fa notare con un piccolissimo ruolo nel film Posh del 2014 e l’anno dopo è in Cenerentola per la regia di Kenneth Branagh. Lavora un paio di volte con il regista Stephen Frears prima di ottenere il primo ruolo da protagonista in La terra di Dio – God’s Own Country, del 2017.

Grande fortuna e notorierà però, O’Connor la ottiene su piccolo schermo. Nel 2013 partecipa a un episodio di Doctor Who, nel 2014 a tre episodi di Peaky Blinders, per tre anni partecipa all’adattamento seriale de I Durrell – La mia famiglia e altri animali e poi, nel 2018, ottiene il suo ruolo più famoso: quello di un giovane Principe Carlo al fianco di Emma Corrin (Lady Diana) nella terza e quarta stagione della serie The Crown (trovate qui la nostra recensione del finale dello show Netflix). Questo ruolo gli è valso un Emmy e un Golden Globe per la miglior prova maschile in una serie drammatica.

In Italia, Josh O’Connor ha ottenuto una discreta visibilità prendendo parte al caso distributivo (e a quel piccolo capolavoro di cui abbiamo scritto qui) che è stata La Chimera di Alice Rohrwacher. Qui interpreta, metà in inglese metà in italiano, il metà archeologo metà sensitivo Arthur, che fa ritorno nella Tuscia degli Anni ’80 per riconnettersi coi luoghi di un grande amore andato perduto. Proprio a causa dei problemi distributivi incontrati dal film, Josh O’Connor e la regista si sono fatti avanti con un video che ha fatto il giro d’Italia, un appello a vedere il film che ha riempito le sale ed esteso la distribuzione.

Ora, Josh O’Connor è atteso nel film di Guadagnino di prossima uscita ed è già stato annunciato che tornerà a lavorare con lui in un nuovo film, l’adattamento del romanzo Camere separate. In Challengers, O’Connor interpreta Patrick. Lui e il suo amico Art (Mike Faist), entrambi aspiranti tennisti professionisti, fanno la conoscenza di Tashi Duncan, fuoriclasse di categoria. Anni dopo, Tashi è fuori dai giochi a causa di un infortunio, allena l’ora marito Art, ma un nuovo incontro con Patrick dissotterreranno vecchi malumori. Se volete saperne di più, qui c’è tutto quello che dovete sapere su Challengers. Se invece volete approfondire la filmografia al completo di Josh O’Connor, eccovi serviti:

  • The Eschatrilogy: Book of the Dead, regia di Damian Morter (2012)
  • The Magnificent Eleven, regia di Jeremy Wooding (2013)
  • Hide & Seek, regia di Joanna Coates (2014)
  • Posh, regia di Lone Scherfig (2014)
  • Bridgend, regia di Jeppe Rønde (2015)
  • Cenerentola (Cinderella), regia di Kenneth Branagh (2015)
  • The Program, regia di Stephen Frears (2015)
  • Florence (Florence Foster Jenkins), regia di Stephen Frears (2016)
  • La terra di Dio – God’s Own Country (God’s Own Country), regia di Francis Lee (2017)
  • Only You, regia di Harry Wootliff (2018)
  • Le cose che non ti ho detto (Hope Gap), regia di William Nicholson (2019)
  • Emma., regia di Autumn de Wilde (2020)
  • Secret Love (Mothering Sunday), regia di Eva Husson (2021)
  • La chimera, regia di Alice Rohrwacher (2023)
  • Challengers, regia di Luca Guadagnino (2024)

Per quanto riguarda la televisione invece:

  • Lewis – serie TV, episodio 6×02 (2012)
  • Doctor Who – serie TV, episodio 7×08 (2013)
  • Law & Order: UK – serie TV, episodio 7×06 (2013)
  • London Irish – serie TV, episodio 1×02 (2013)
  • Peaky Blinders – serie TV, 3 episodi (2014)
  • Ripper Street – serie TV, 8 episodi (2014)
  • Padre Brown (Father Brown) – serie TV, episodio 3×02 (2015)
  • I Durrell – La mia famiglia e altri animali (The Durrells) – serie TV, 26 episodi (2016-2019)
  • I miserabili (Les Misérables) – miniserie TV, 3 puntate (2018-2019)
  • The Crown – serie TV (2019-2020)
  • Romeo & Juliet (2021) – film teatrale

Se oltre a Challengers non volete perdervi tutte le altre uscite al cinema nel mese di aprile, cliccate qui.

Facebook
Twitter