Challengers: spiegazione del finale del film con Zendaya

Sport, passione e sogni infranti si mescolano insieme per formare l’ultimo lungometraggio diretto da Luca Guadagnino. Challengers ha da poco iniziato la sua corsa nelle sale, ma noi di CiakClub siamo già pronti a parlarvi dell'energico impeto finale che chiude la storia dei tre protagonisti.
Mike Faist, Zendaya e Josh O'Connor in una scena del film Challengers

Luca Guadagnino è tornato sul grande schermo con Challengers, dramma sportivo con protagonisti Mike Faist, Zendaya e Josh O’Connor. La pellicola è stata una di quelle a guadagnare dei ritardi a causa dello sciopero dei sindacati degli attori. Il film era stato scelto per aprire l’80a Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, ma tale proiezione venne proprio annullata per lo sciopero.

Il film è arrivato recentemente in sala, suscitando la curiosità degli spettatori interessati a conoscere cosa Guadagnino ha deciso di raccontare in questo triangolo amoroso nel mondo del tennis. Se ancora non siete sicuri di recuperare il film, qui potete trovare la nostra recensione che potrebbe fare al caso vostro. Per tutti gli altri, vediamo prima di cosa parla il lungometraggio, per poi addentrarci alla scoperta del suo finale. 

Di cosa parla Challengers

Tushi Duncan, giovane promessa del tennis mondiale, continua la sua scalata al successo con trofei e popolarità. Tra una partita e l’altra, la ragazza flirta con due colleghi, Art Donaldson e Patrick Zweig. Purtroppo la carriera di Tushi subisce un brusco arresto dopo un grave infortunio al ginocchio che la obbliga a ritirarsi. Art, che inizia a starle dietro dopo l’incidente, riesce ad ottenere le attenzioni della ragazza che alla fine lo sposa.

Diventata allenatrice, Tushi sfrutta tutte le sue capacità per rendere il marito un campione. Ma la vita quando vuole può essere beffarda. Dopo aver iscritto Art al Challenger Tour, una competizione che i giocatori di seconda categoria sfruttano per salire di grado, marito e moglie scoprono che ad affrontare il tennista ci sarà proprio Patrick. Si andranno così ad accendere non solo vecchie rivalità ma anche passioni sopite da tempo.

Spiegazione del finale di Challengers

Dopo l’incontro con Patrick, Tushi inizia a mostrare un nuovo interesse nei confronti del ragazzo. Quella che era più di un amicizia riporta i tre protagonisti a fare i conti non solo con loro stessi ma anche con i rapporti che hanno costruito negli anni. Tushi ha scelto volutamente Art o in quel momento era la scelta più facile? Mentre si avvicina lo scontro finale fra i due tennisti, la ragazza chiede a Patrick di perdere di proposito contro Art. 

Lui non ha niente da perdere, la sua carriera è finita da tempo, ma per Art c’è ancora speranza, può ancora essere un campione. Patrick accetta il patto con Tushi, sancendo il loro riavvicinamento. Arrivato in campo, Patrick attira le attenzioni di Art con un gesto che lascia intendere il suo ingresso nel cuore di Tushi. Il marito della ragazza, in un momento di furore, dà il via ad un duello con le racchette che sfoga anni di rancori, parole non dette e frustrazione. 

Lo scontro tra i due si fa sempre più acceso finché Art non schiaccia un colpo saltando oltre la rete. Ad aspettarlo però non c’è il duro terreno del campo, ma le braccia di Patrick, il quale avvolge l’amico ritrovato in un abbraccio liberatorio e pacificatore. Tushi guarda compiaciuta la scena, tutto è tornato come prima. 

Challengers vi aspetta in sala, insieme alle nuove uscite del mese di aprile. Se invece avete già visto in film, diteci la vostra nei commenti!

Facebook
Twitter