Carl Weathers: rivelata la causa della morte improvvisa

Lo scorso 2 novembre 2024 Carl Weathers, l’attore, storico volto di Apollo Creed nel franchise di Rocky Balboa, ma anche Predator e The Mandalorian, ci ha lasciati per cause naturali. Le cause esatte della sua scomparsa sono state ora rivelate, insieme ad una dichiarazione rilasciata dalla famiglia.
Carl Weathers (Apollo Creed) nella saga di film di Rocky

L’attore Carl Weathers  ci ha lasciati improvvisamente la mattina dello scorso due febbraio, all’età di 76 anni. Le cause della morte dell’attore sono state rivelate oggi, circa una settimana dopo la sua scomparsa. Secondo il certificato medico, Weathers sarebbe morto infatti per cause naturali, per via di una malattia cardiovascolare arterosclerotica. L’attore aveva problemi al cuore da anni, ma si è spento nel sonno pacificamente, all’interno della sua abitazione in California, alle ore 12:18. 

Da Apollo Creed, storico e temibile avversario e poi amico di Rocky Balboa, ovviamente, a Predator, fino all’ultimo The Mandalorian. Avevamo ricordato qui i suoi ruoli più iconici, nel nostro addio all’attore. La famiglia di Carl Weathers lo ha ricordato tramite una nota resa pubblica: “Siamo profondamente rattristati dalla dipartita di Carl Weathers. Carl era un essere umano eccezionale che ha vissuto una vita straordinaria. Attraverso il suo contributo nei film, nella televisione, nell’arte e negli sport, ha lasciato un segno indelebile e verrà ricordato nel mondo e attraverso le generaizioni. È stato un fratello, un padre, un nonno, un partner e un amico amorevole”. 

Secondo The Blast, il corpo di Weathers verrà cremato e i familiari riporteranno a casa, a Venice, California, le sue ceneri. In tanti hanno ricordato l’attore, da Sylvester Stallone, ovviamente “Abbiamo perso una leggenda. La mia vita è cambiata per sempre nel momento in cui ho conosciuto Carl Weathers. Riposa in pace e continua a boxeare”; fino ad Adam Sandler, che ha recitato accanto a Weathers in Un tipo imprevedibile. Ecco le sue parole per l’amico scomparso: “Un vero, grande uomo. Un grande padre, un grande attore. Un grande atleta. Era sempre così divertente stargli intorno”.

Facebook
Twitter