Blake Lively furiosa contro la rivista Chi: “Togliete questa spazzatura”

Blake Lively contro Chi. L’attrice americana si è scagliata contro il settimanale italiano per aver pubblicato, senza il suo consenso, delle foto scattate a lei e, soprattutto, ai figli, dei minori. Volete saperne di più su come si è risolta la questione? Scorrete giù!
Blake Lively contro la rivista settimanale Chi

Blake Lively è su tutte le furie per il comportamento della rivista italiana Chi. Il settimanale di gossip e cronaca rosa, infatti, sembra aver oltrepassato il limite questa volta. Galeotte furono quelle foto scattate e pubblicate senza il consenso dell’attrice. Facciamo chiarezza sulla questione.

La pagina Instagram della rivista Chi ha pubblicato delle foto scattate a Blake Lively e ai suoi figli (dei minori a cui non è stato censurato il volto) su una gita in barca a Capri senza il consenso dell’attrice. La Lively si trova al momento in Italia per filmare il secondo capitolo di Un piccolo favore, thriller di Paul Fieg, con la partecipazione di Michele Morrone e Anna Kendrick. Le foto postate sulla pagina Instagram di Chi contengono la seguente descrizione: “Blake Lively a Capri con la sua squadra tutta al femminile. Manca solo Ryan Reynolds che è con le sue ragazze in videochiamata“.

La Lively, tuttavia, non ha apprezzato l’attenzione della testata italiano, al contrario. L’attrice aveva già lanciato un appello ai paparazzi chiedendo di dare tregua alla propria famiglia. Forse da noi la comunicazione è stata lost in translation, come si suol dire, e Blake Lively si è scagliata all’attacco, per difendere il suo diritto alla privacy e, soprattutto, quello dei figli.

La risposta di Blake Lively

Sotto il post di Chi, arriva subito il commento di Blake Lively che trovate in foto, qui lo riportiamo tradotto: “Assolutamente no. Levate questa spazzatura. Queste sono immagini di bambini che sono state scattate a nostra insaputa o senza il nostro consenso. Vergognatevi per averle condivise. Sapete che non vi stavamo sorridendo o salutando, non vi abbiamo visto. Questa è una falsa rappresentazione e lo sapete. E chiunque altro si senta disturbato da uomini adulti che perseguitano i bambini e vengono ricompensati per questo, smetta di seguire questo account.

Di fronte a cotale furia, Chi si è vista costretta a rimuovere il post. Le celebrità posso permettersi molti, ma la privacy non è fra questi. Se qualcuno ha voglia di vedere Blake Lively, basta aspettare l’uscita di The Making Of, invece di intrudere nella sua vita privata.

E voi cosa ne pensate di questa storia? Blake Lively ha ragione? Ditecelo nei commenti e continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti su cinema e serie tv!

Facebook
Twitter