Better Call Saul chiude senza neanche un Emmy: è la più snobbata di sempre

Agli Emmy, due vincitori dominanti e qualche sconfitto. Su Better Call Saul le aspettative erano altissime, eppure qualcosa non ha funzionato. Un sacco di nomination, per sceneggiatura e interpretazioni, ma a vittorie non ci siamo. Qui sotto ti diciamo di più sulla serie più amata degli ultimi anni ma anche.. snobbata.
Bob Odenkirk è Jimmy McGill / Saul Goodman in una scena della serie Better Call Saul

Si sono conclusi l’altra notte le premiazioni Emmy 2024, il riconoscimento televisivo più importante della cultura statunitense , ergo le più importanti del mondo occidentale. Una notte piuttosto lineare e senza grandi sorprese, ma certamente con qualche delusione qua e là. La serie televisiva Better Call Saul, ad esempio, nonostante le numerose candidature non è riuscita ad accaparrarsi neanche un premio. Una parabola di ben sei stagioni che finisce in maniera tiepida, il sapore che ci lascia è agrodolce.

Le candidature per le premiazioni di quest’anno, sono state annunciate nel luglio 2023. La stagione televisiva considerata è quella 2022-2023, ma i premi sono stati assegnati solo nella notte del 15 gennaio 2024 per via dello sciopero degli attori, a cui ha partecipato anche lo snobbato Saul Goodman, che ha fatto slittare la cerimonia, inizialmente prevista lo scorso settembre.

Tra le sconfitte della 75esima edizione, c’è senza dubbio lo spin-off di Breaking Bad, che batte il record come serie più nominata ma anche più ignorata. 53 nomination contro 0 vittorie. Nessun Emmy, neppure per gli autori che da sempre vengono elogiati e riempiti di belle critiche per la sceneggiatura considerata superlativa.

Un vero e proprio peccato, visto che moltissimi esperti del settore e per il pubblico (primo grande critico di questa macchina dell’intrattenimento) Better Call Saul negli anni è stato considerato come molto più convincente di Breaking Bad .

Le nostre più rosee speranze erano riposte negli attori, eccellenti: Bob Odenkirk, l’interprete di Jimmy McGill poi diventato l’avvocato Saul Goodman, è da sempre nominato ai premi più importanti della tv americana come miglior attore protagonista e anche Rhea Seehorn , che nella serie interpreta la compagna e poi moglie, ha ricevuto due nomination per il ruolo nel 2022 e nel 2023, ma nessuno dei due è riuscito a vincere.

Insomma, Hollywood ha voltato le spalle a Better Call Saul , ma questo certamente non significa che il pubblico lo lascerà naufragare. Sappiamo che i fan sono veri appassionati e continueranno a rimepire d’affetto la serie. Se te li sei persi, trovi qui tutti i vincitori degli Emmy Awards di quest’anno.

Facebook
Twitter