“Barbie meglio di 2001: Odissea nello spazio”, dice il critico del New Yorker

Barbie, il film evento del 2023, con Margot Robbie nei panni della bambola più famosa al mondo, continua a far discutere. Ora, dopo le polemiche sulle nomination agli Oscar, si aggiunge il parere sul film del critico del New Yorker Richard Brody. Continuate a leggere per scoprire cosa ha detto.
La scena iniziale di Barbie con Margot Robbie e il Monolite del film 2001: Odissea nello spazio a confronto

Barbie di Greta Gerwig con Margot Robbie, da quando è arrivato nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, non riesce a non stare al centro dell’attenzione: c’è sempre un motivo per parlarne e questo non può che portare ancor più frutti al film stesso. Nelle ultime settimane si è parlato molto della mancata candidatura agli Oscar per la regista del film e per l’attrice Margot Robbie. Appena questo momento di rammarico si è sopito, ecco che un’altra notizia riguardante Barbie ha fatto di nuovo in modo che non si smettesse di parlare del film evento dell’anno 2023.

Il detto vuole che non sia importante cosa si dice, purché se ne parli. Tornando alla notizia del giorno, ciò che in questi ultimi giorni ha portato a parlare di nuovo del film Barbie è il commento “No, Barbie > 2001 eccetto per l’impareggiabile sequenza della Porta delle Stelle”, che il critico del New Yorker Richard Brody ha lasciato su Twitter, come risposta a un utente che ha scritto: “20 anni fa Barbie avrebbe potuto tranquillamente essere solo una divertente commedia estiva che alla gente piaceva citare, ma la nostra cultura ora richiede che tutto venga considerato il nostro momento più importante e quindi dobbiamo affrontare mesi di discorsi su come sia fondamentalmente 2001: Odissea nello spazio o qualcosa del genere”.

Il commento di risposta di Brody, al film snobbato agli Oscar 2024, può apparire un po’ azzardato, in quanto sembra più mirato a imporre una risposta esatta, piuttosto che un parere personale. Brody, però, è sempre stato un critico fuori dalla norma, in quanto molto spesso si è trovato a scontrarsi con la critica proprio per il suo andare controcorrente e offrire giudizi come se dovessero essere la verità piuttosto che un parere. Ricordiamo anche quando scrisse che il remake di “Oldboy” di Spike Lee era migliore dell’originale.

Richard Brody è un fan di Barbie e lo ha dimostrato più volte, anche quando ha dichiarato di considerarlo il miglior film che abbia mai superato la soglia del miliardo di dollari al botteghino. Però, dichiarare che è migliore di un film che ha fatto la storia del cinema appare una scelta azzardata. Vero è che questo fa parte della sua personalità. Magari possiamo dire che Barbie, che si è rivelato più di un semplice film sulla bambola più famosa al mondo (come raccontiamo nella nostra recensione), entrerà nella storia del cinema come 2001: Odissea nello spazio, anche se per motivi differenti. E voi che ne pensate? Fatelo sapere nei commenti attraverso i nostri social.

Facebook
Twitter