BAFTA 2023: i vincitori degli Oscar inglesi

La stagione dei premi continua e nella notte sono andati in scena a Londra i BAFTA 2023, i cosiddetti Oscar inglesi spesso anticipatori della più nota controparte americana. A dominare la serata, condita da un ricco red carpet con partecipazioni illustri, sono stati Gli Spiriti dell’Isola e Niente di nuovo sul fronte occidentale.
BAFTA 2023 i vincitori degli Oscar inglesi

“Niente di nuovo sul fronte occidentale” non è di certo quel che si può affermare in merito alla cerimonia dei BAFTA 2023. Andata in scena nella notte presso la Royal Festival Hall di Londra, la 76° edizione dei British Academy Film Award è l’ultima rassegna ad anticipare gli Oscar e per questo, assieme ai Guild, è spesso considerata l’ultima cartina di tornasole per i premi assegnati dall’Academy.

Una serata di stelle e di nomi altisonanti che sfilano sul red carpet londinese, guidati dall’illustre partecipazione del principe William e della consorte Kate Middleton. I riflettori però erano puntati sul palco dove gli attori Hayley Atwell e Toheeb Jimoh hanno annunciato i vincitori.

Quali sono i vincitori dei BAFTA 2023?

Il protagonista dei BAFTA 2023 Niente di nuovo sul fronte occidentale
Il protagonista dei BAFTA 2023 Niente di nuovo sul fronte occidentale

Vero e proprio mattatore della serata è stato Niente di nuovo sul fronte occidentale che, dopo aver dominato le nomination con ben 14 candidature, è riuscito ad ottenere 7 premi. Miglior film, miglior film in lingua straniera e miglior regia per Edward Berger, fanno del film di produzione tedesca il titolo non in lingua inglese più premiato nella storia dei BAFTA, superando il nostrano Nuovo Cinema Paradiso (1988).

Barry Keoghan e Kerry Condon in Gli spiriti dell'isola
Barry Keoghan e Kerry Condon in Gli spiriti dell’isola

Altro grande protagonista, come da aspettative, è stato Gli spiriti dell’isola di Martin McDonagh che torna ad aggiudicarsi la miglior sceneggiatura originale dopo il successo ottenuto con Tre manifesti a Ebbing, Missouri ed il suo esordio In Bruges. A questo vanno aggiunti i premi come miglior film britannico e quello come miglior attore e attrice non protagonista rispettivamente a Barry Keoghan e Kerry Condon.

Cate Blanchett in Tar
Cate Blanchett in Tar

Continuando a parlare di prove attoriali e passando ai protagonisti, è stata premiata quella di Cate Blanchett in Tar e di Austin Butler in Elvis. Si deve invece “accontentare” solo del miglior montaggio il fenomeno Everything Everywhere All at Once, così come James Cameron con il suo Avatar – La via dell’acqua (qua la nostra recensione) candidato solo a due categorie e vincitore per i migliori effetti speciali.

Charlotte Wells Paul Mescal e Francesca Corio, regista e attori di Aftersun
Charlotte Wells Paul Mescal e Francesca Corio, regista e attori di Aftersun

Tra le categorie di stampo prettamente britannico, non ha certamente sorpreso l’assegnazione del premio come miglior debutto di un regista, sceneggiatore o produttore, dell’esordiente Charlotte Wells, passata alla ribalta in questo inizio anno con l’acclamato Aftersun. Mentre Emma Mackey, che vedremo in sala a luglio con Barbie, è stata designata miglior stella emergente.

I vincitori per ogni categoria

Miglior film

Niente di nuovo sul fronte occidentale – Edward Berger

Miglior film britannico

Gli Spiriti dell’isola – Martin McDonagh

Miglior debutto di un regista, sceneggiatore o produttore britannico

Charlotte Wells – Aftersun

Miglior film in lingua straniera

Niente di nuovo sul fronte occidentale – Edward Berger

Miglior documentario

Navalny – Daniel Roher

Miglior film d’animazione

Pinocchio di Guillermo del Toro

Miglior regista

Edward Berger – Niente di nuovo sul fronte occidentale

Miglior sceneggiatura originale

Martin McDonagh – Gli Spiriti dell’isola

Miglior sceneggiatura non originale

Edward Berger, Lesley Paterson ed Ian Stokkel – Niente di nuovo sul fronte occidentale

Miglior attrice protagonista

Cate Blanchett – Tar

Miglior attore protagonista

Austin Butler –Elvis

Miglior attrice non protagonista

Kerry Condon – Gli spiriti dell’isola

Miglior attore non protagonista

Barry Keoghan – Gli spiriti dell’isola

Miglior colonna sonora

Volker Bertelmann – Niente di nuovo sul fronte occidentale

Miglior casting

Nikki Barrett e Denise Chamian – Elvis

Miglior fotografia

Niente di nuovo sul fronte occidentale – Edward Berger

Miglior montaggio

Paul Rogers – Everything Everywhere All at Once

Miglior scenografia

Florencia Martin ed Anthony Carlino – Babylon

Migliori costumi

Catherine Martin – Elvis

Miglior trucco e acconciatura

Jason Baird, Mark Coulier, Louise Coulston e Shane Thomas – Elvis

Miglior sonoro

Lars Ginzsel, Frank Kruse, Viktor Prášil e Markus Stemler – Niente di nuovo sul fronte occidentale 

Migliori effetti speciali

Richard Baneham, Daniel Barrett, Joe Letteri ed Eric Saindon – Avatar – La via dell’acqua 

Miglior cortometraggio animato

The Boy, the Mole, the Fox and the Horse – Charlie Mackesy e Peter Baynton

Miglior cortometraggio

An Irish Goodbye – Tom Berkeley e Ross White

Miglior stella emergente

Emma Mackey

Con l’assegnazione dei BAFTA 2023 a scombussolare e magari ribaltare la carte, non ci resta che attendere la notte degli Oscar per scoprire il meglio, categoria per categoria, della scorsa annata cinematografica.

Facebook
Twitter