Baby Reindeer: spiegazione e significato del finale della serie Netflix

Baby Reindeer è la nuova serie che sta spopolando su Netflix. Lo show tratta il delicato tema dello stalking, raccontando un’esperienza vissuta in prima persona dal regista, nonché attore protagonista, dello show. Se avete paura di esservi persi qualche passaggio nel finale, ci pensiamo noi a spiegarvelo!
Poster della serie Netflix Baby Reindeer

Baby Reindeer è la nuova mini-serie con numeri da capogiro approdata sulla piattaforma Netflix. È il caso di precisare, per chi la sentisse nominare qui per la prima volta, che lo show tratta degli argomenti molto delicati dello stalking e della violenza sessuale. Più precisamente, racconta l’esperienza, come vittima, vissuta in prima persona dal comico Richard Gadd, regista, autore e attore protagonista dello show. Inizialmente Gadd aveva trasformato la sua storia in un one-man show, di cui la serie Netflix è un adattamento.

Se l’avete già vista e volete essere certi di non esservi persi nessun passaggio del finale, ve lo ricapitoliamo noi! Ma prima, diamo una ripassata alla trama generale.

Di cosa parla Baby Reindeer

Donny, l’alter ego di Gadd, è un giovane aspirante comico che lavora in un pub e inizia, man mano, ad interessarsi di una delle clienti abituali del locale: Martha. Martha è una donna di mezz’età che sostiene di essere un avvocato e che passa tutto il giorno al pub, pur dicendosi impegnatissima. Donny scorge in lei una persona infelice e decide di mostrarle gentilezza, stringendo amicizia con donna e offrendole una tazza di the al locale. Martha inizia così a mostrare un interesse sempre crescente verso Donny, che inizialmente Donny asseconda, ma che, dopo poco, diventa soffocante per il ragazzo. Martha, infatti, inizia propriamente a perseguitarlo, contattandolo di continuo tramite mail e telefono e seguendolo ai suoi spettacoli e fino al suo appartamento.

Nonostante la situazione sia estremamente critica, per Donny è complesso chiedere aiuto, sia perché ciò che gli sta accadendo viene spesso minimizzato, sia perché il giovane si trova costretto a combattere con il suo orgoglio per ammettere di essere in pericolo.

Spiegazione e significato del finale di Baby Reindeer

Quando la clip di un suo pezzo di stand up comedy in cui Donny parlava di una violenza sessuale vissuta diventa virale, Martha lo telefona minacciandolo di mostrare il video ai suoi genitori. Donny, stanco di cedere ai suoi ricatti, si reca in Scozia dai genitori, dove confessa a loro di Martha, di Teri, delle violenze subite e della sua sessualità, rivelando di aver tenuto tutto nascosto per paura di non risultare “abbastanza uomo. È il padre di Donny a scongiurare le sue paure, rassicurando il figlio e forse lasciando intendere di aver vissuto esperienze simili. Donny può finalmente tornare a Londra con un peso in meno sulle spalle.

Una volta in città, Donny si convince a denunciare Martha, ma uno dei poliziotti gli suggerisce di aspettare che la donna dica qualcosa che possa incriminarla senza tema di smentita. Così, Donny si trova ad ascoltare ore ed ore di audio vocali che la donna gli aveva inviato per mesi. Finalmente, riesce a individuare una audio in cui Martha minaccia di fare del male alla sua famiglia e, con quella prova in pugno, la donna viene processata e arrestata per stalking e molestie. Al momento del processo, Martha scoppia in lacrime e si dichiara colpevole. Prima che la portino via per nove mesi di prigionia e con un ordine restrittivo nei confronti di Donny della durata di ben cinque anni, i due si guardano un’ultima volta.

Tuttavia, vedere Martha in prigione non risolve tutti i problemi di Donny. Il ragazzo diventa ossessionato a sua volta da Martha, tentando di eviscerare la personalità della sua molestatrice. Su consiglio dell’ex ragazza Keeley, Donny decide di tornare per un po’ a vivere dalla madre Liz. È nella casa materna che Donny trova un suo vecchio copione, appuntato da Darrien, l’autore televisivo che lo aveva violentato, e che lo invita ad andarlo a trovare per discutere il suo lavoro, a cui sembra genuinamente interessato.

I due si incontrano in un bar. Darrien elogia la sceneggiatura di Donny, definendola coraggiosa, e promette che, se dovesse accettare di collaborare con lui, non andrebbe “come l’ultima volta”. Donny si trova ad accettare la sua proposta, ma, inevitabilmente, cade preda di un crollo emotivo.  

Alla ricerca di comfort, Donny decide di riascoltare alcuni dei vecchi audio più lusinghieri di Martha, in cui finalmente scopre il perché del soprannome affibbiatogli dalla donna, “baby reindeer“, ovvero piccola renna. Martha, infatti, aveva confessato di aver vissuto un’infanzia difficile, il cui unico conforto era un pupazzo a forma di piccola renna, proprio come Donny era diventato l’unico conforto della su vita. Donny scoppia in lacrime e va a pagare per il suo drink, quando si accorge di non avere il portafogli. Il barista si mostra disponibile ad offrirglielo, in una scena che riporta lo spettatore all’inizio della serie.

Cosa significa il finale?

Significa forse che Donny inizierà a comportarsi come Martha? Che riesce finalmente a comprendere lo stato di smarrimento e depressione in cui si trovava Martha quando lo ha avvicinato? Che è più facile di quanto sembri, quando ci si trova in uno stato mentale così fragile, sviluppare un attaccamento malsano alla prima persona che ci mostra una gentilezza? Richard Gadd ha dichiarato di amare del finale proprio che sia aperto a così tante interpretazioni. Non ci sono risposte sbagliate, apparentemente, parola dell’autore.

E voi avete visto Baby Reindeer? Vi è piaciuta? Qui trovate il catalogo di tutti prodotti già usciti o in uscita su Netflix ad aprile 2024 e qui trovate la nostra spiegazione del finale di Fabbricante di lacrime, il film italiano che sta spopolando su Netflix. Continuate a seguirci per tutte le novità sul mondo di cinema e serie tv!

Facebook
Twitter