Arnold Schwarzenegger è tornato a casa dopo l’operazione al cuore

Arnold Schwarzenegger è tornato a casa dopo l’operazione al cuore ma, a quanto pare, non accenna in alcun modo a prendersi un po’ di tempo per vivere in maniera più tranquilla.

L’attore ha infatti postato un video di un murales a lui dedicato sotto il quale lo si può vedere passare in bicicletta con la descrizione “Sono uscito per il mio primo giro in bici dopo l’operazione. Mi sento bene.”

Arnold Schwarzenegger si trovava quindi a Muscle Beach, sulle strade di Los Angeles e pare che, nonostante i 73 anni di età, abbia già imboccato la via della guarigione.

Non è la prima volta che l’attore si è sottoposto ad un’intervento a cuore aperto, già prima delle riprese di Terminator: Dark Fate l’ex bodybuilder si era fatto operare.

Arnold soffre infatti di stenosi aortica che consiste in un restringimento dell’anulus aortico, molto diffuso soprattutto in soggetti con difetti valvolari. Nelle persone apparentemente sane, ovvero senza sintomi, il rischio è maggiore dopo i 60 anni di età, con la naturale modifica che interviene con l’invecchiamento. Questo restringimento determina un gradiente pressorio che impone al ventricolo sinistro di sviluppare una maggiore pressione con la sistole al fine di mantenere una gittata cardiaca adeguata alle richieste metaboliche.

Abbiamo parlato di Terminator: Dark Fate: per chi se lo fosse perso, riportiamo la trama e il trailer.

 

Grace, soldato geneticamente potenziato, viene dal futuro per salvare Dani Ramos, giovane operaia messicana impiegata in una fabbrica automobilistica. Dal futuro per ucciderla viene pure Rev-9, un Terminator evoluto, indistruttibile e proteiforme. Dal passato ritorna invece Sarah Connor che caccia e abbatte Terminator da decenni con l’aiuto di una fonte misteriosa. Unite dal destino, lottano nel presente per proteggere il futuro capo della resistenza contro l’Intelligenza Artificiale. Al di là del muro e decise a sbarcare in Texas per recuperare l’unica arma che possa fermare un Rev-9, chiedono aiuto a un vecchio amico, che integra il team femminile e le dà ancora di santa ragione.

Seguiteci su Ciakclub.

Facebook
Twitter