Anna, spiegazione del finale del film di Luc Besson

Anna è una pellicola del 2019 scritta, diretta e prodotta dal grande Luc Besson. Una spy story in stile Nikita con tocchi ironici, sprazzi di violenza fumettistica ed elaborati labirinti temporali. Ma qual è la spiegazione del finale del film di Luc Besson?
Saša Luss in una scena del film Anna

In onda questa sera, 9 aprile 2024, alle 21:20 su Rai 4 Anna, pellicola del 2019 scritta, diretta e prodotta da Luc Besson. Una rilettura aggiornata di Nikita, precedente lavoro di Besson, con tocchi ironici, sprazzi di violenza fumettistica ed elaborati labirinti temporali.

Le riprese del film cominciarono nel novembre del 2017 e fu stanziato un budget di 30 milioni di dollari, ma fu un vero e proprio flop commerciale all’uscita incassando nelle prime sei settimane di programmazione soltanto 7,7 milioni di dollari.

Si tratta di un’opera ricca di adrenalina e con un cast di grande livello e spessore. Scopriamo insieme la trama e la spiegazione del finale del film!

Di cosa parla Anna

Ci troviamo nel 1985. La giovane e bellissima Anna Poliatova (Saša Luss), scoperta da un talent scout in un mercato moscovita e lanciata come modella a Parigi, è in realtà un killer al soldo del KGB, strappata a un’esistenza di degrado dall’agente Alex Tchenkov (Luke Evans). Anna dovrà svolgere un anno di addestramento e poi dovrà lavorare per cinque anni sotto le dipendenze della dirigente Olga (Helen Mirren), dopodiché sarà finalmente libera.

Trascorsi i cinque anni, l’agente Poliatova spera di potersi finalmente rifare una vita, ma scopre che lo spietato capo del KGB Vassiliev (Éric Godon) non ha alcuna intenzione di onorare il suo impegno. Inoltre, l’agente della CIA Leonard Miller (Cillian Murphy), che ha scoperto la sua vera identità, decide di reclutare a sua volta Anna per uccidere Vassiliev, sperando di riuscire così a migliorare i rapporti tra le due agenzie. Riuscirà la giovane spia a cavarsela?

Spiegazione del finale di Anna

Dopo aver ucciso Vassiliev durante una partita a scacchi, Anna organizza un incontro con Alex e Leonard per barattare le informazioni che ha rubato alle due agenzie in cambio di una tregua temporanea. Ma d’improvviso irrompe Olga che spara a morte ad Anna per aver tradito il KGB.

In un flashback scopriamo però che Olga e Anna si sono in realtà accordate per eliminare Vassiliev e far sparire le tracce di Anna fingendo la sua morte. Sul finale vediamo Olga che trova nell’ufficio un messaggio di Anna: la donna ha conservato le prove del coinvolgimento di Olga nell’omicidio di Vassiliev e le avrebbe usate contro di lei nel caso in cui avesse deciso di tradirla. A quel punto Olga decide di eliminare definitivamente il nome dell’ex agente Poliatova dal database del KGB.

Non perdetevi questa sera Anna di Luc Besson, che noi di CiakClub abbiamo intervistato in occasione del suo ultimo film!

Facebook
Twitter