Alessandro Gassman sbotta sugli evasori: “Ladri e scrocconi”

Tra le celebrità italiane più scatenate sui social network, Alessandro Gassman ha detto la sua sugli evasori fiscali, da sempre una delle piaghe maggiormente gravi del nostro paese. Per scoprire le sue parole non vi resta che proseguire la lettura.
L'attore Alessandro Gassman

I social, lo sappiamo, danno sbocco ad ogni genere di contenuto. Ma se c’è un social che più di altri lascia ampio spazio ai pensieri dei propri utenti, questo è senza dubbio X, ex Twitter, ora sotto l’egida dell’imprenditore sudamericano Elon Musk. Come ognuno di noi, anche le celebrità ne fanno ampio uso. Tra le star nostrane più attive su X c’è sicuramente Alessandro Gassman, figlio d’arte che non ha mai rinunciato a dire la propria opinione sul mondo dell’arte, della politica e della vita sociale del nostro Paese in generale.

Proprio in uno dei suoi frequenti post, l’attore italo-francese (il padre era il “mattatore” del cinema italiano Vittorio Gassman, la madre era invece l’attrice francese) Juliette Mayniel si è scagliato contro una categoria criminale sempre più ampia in Italia: gli evasori fiscali. E con la sua invettiva Alessandro Gassman (recentemente arrivato su Prime Video con L’ordine del tempo, che trovate recensito qui) non ha certo lesinato dall’usare parole forti. Qui di seguito trovate il post con il testo completo.

Una filippica in piena regola, che (o, meglio, lo apriamo noi) apre ad un discorso ben più ampio e che colpisce in pieno (seppur in modo indiretto, s’intende) il mondo dell’audiovisivo italiano. Perché i film che parlano dei problemi dell’Italia di oggi sono così pochi? E, soprattutto, perché, se ci sono (facciamo l’esempio di Palazzina Laf, debutto alla regia di Michele Riondino, di cui trovate qui la recensione) sono distribuiti così male? Domande che non trovano risposta. Almeno non ora. Quello che ci resta sono gli isolati sfoghi di individui certamente celebri, ma altrettanto isolati.

Facebook
Twitter