Steven Spielberg farà Indiana Jones 5 prima del remake di West Side Story?

Era di pochi giorni fa la notizia dell’apertura ufficiale dei casting per il remake di West Side Story diretto da Steven Spielberg. La ricerca di talenti di razza ispanica – cantanti, ballerini, attori – sembra però richiedere molto tempo. E non si tratta solo di tempi tecnici, ma  anche di motivazioni legate a ciò che frulla nella testa del regista. Che a quanto pare ha un altro progetto in mente, prima di questo. Un altro progetto di cui possa partire la produzione non appena avrà chiuso con Ready Player One, in uscita a marzo, e prima di dedicarsi al musical in futuro.

Stando a quanto riferisce l’Hollywood Reporter, infatti, il prossimo film di Spielberg sarà il quinto capitolo della saga di Indiana Jones. Notizia che sorprende fino a un certo punto, dato che eravamo già a conoscenza già della realizzazione del film, che fu annunciata dalla Disney nel 2016. Solo non sapevamo la data di questo nuovo capitolo.

Dunque Spielberg si è già disinnamorato del remake del celebre musical diretto da Jerome Robbins e Robert Wise? Tutt’altro. Pare infatti che siano stati decisi dei casting molto lunghi appositamente per trovare gli attori e le attrici più adatti a quest’opera. In soldoni, ci vorrà tempo ma solo per fare le cose in grande.

E in questo lasso di tempo, sarà possibile riportare in scena il più famoso archeologo della storia del cinema, interpretato da Harrison Ford. Situazione che, per certi versi, ricorda quella accaduta con The Post mentre era in fase di produzione Ready Player One: Spielberg non è nuovo ad innamoramenti fulminei con determinati progetti. Cotte così importanti da doverli realizzare immediatamente, prima ancora di portare al termine quello già cominciato.

Lo stesso avverrà con Indiana Jones, a quanto pare. E c’è già anche chi ipotizza una possibile data d’uscita: il mese di luglio 2020.

Questa e altre notizie nella sezione News di CiakClub.it

Facebook
Twitter