300 – L’alba di un impero è storicamente accurato?

Sequel del film diretto da Zack Snyder, nuovamente tratto da una graphic novel di Frank Miller, 300 - L’alba di un impero continua il racconto della guerra tra greci e persiani, spostandosi dalle battaglie di terra a quelle navali. Il film è ovviamente ispirato a fatti realmente accaduti ma quanto è attendibile rispetto agli avvenimenti storici?
Sullivan Stapleton ed Eva Green in un'immagine di 300 - L'alba di un impero

Nel 2007 Zack Snyder ha trasposto l’eroico scontro tra i 300 prodi spartani e l’esercito di Serse, nel 2014 invece 300 – L’alba di un impero si sposta dalla battaglia delle Termopili a Salamina. Tratto sempre da una graphic novel di Frank Miller, il film è ricordato come il suo predecessore per la sua estetica ed i frequenti ralenti. Ma il film diretto da Noam Murro è accurato storicamente?

Nel film, dopo la battaglia di Maratona, lo stratega ateniese Temistocle ottiene tutti gli onori avendo ucciso il re Dario. L’odio verso i greci porta la guerriera Artemisia, interpretata da Eva Green protagonista nel recente I tre moschettieri – D’Artagnan (ecco qui la nostra recensione), a convincere Serse a ottenere vendetta. Senza il supporto delle altre popolazioni greche, l’esercito di Atene deve quindi affrontare le flotte persiane.

Innanzitutto la prima importante differenza è lo svolgimento della battaglia di Maratona. Al comando delle truppe greche infatti non c’era Temistocle ma Milziade e a capo di quelle persiani ovviamente non presero parte i sovrano Dario e Serse. Di conseguenza Dario non è morto durante quel conflitto ed in generale tutta la descrizione, comprese armi e svolgimento, non si svolsero come mostrato dal film.

Durante la scena del saccheggiamento di Atene vengono mostrati il Partenone e la statua della dea Atena distrutti, peccato che i due monumenti furono costruiti anni dopo gli avvenimenti raccontati. Infine, oltre all’errata origine di Artemisia, è sbagliato anche il continuo contrasto tra Atene e Sparta ed il continuo rifiuto di questi ultimi a supportare i compatrioti greci.

Insomma, manuali di storia alla mano 300 – L’alba di un impero mostra più di qualche difetto, come spesso accade nei film storici tipo Le Crociate. In ogni caso se cercate azione ed epica in chiave moderna, il film andrà in onda questa sera 16 ottobre alle 21 sul Canale 20.

Facebook
Twitter