Mario Martone, Paolo Sorrentino, Marco Bellocchio e tanti altri hanno brillato alla 76°edizione dei Nastri D'Argento. Ecco tutti i vincitori.

Si sono concluse ieri sera, a Roma, le premiazioni per l’edizione dei Nastri D’Argento 2022. Protagonisti assoluti della serata, al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, sono stati i grandi maestri del cinema d’autore, come il Martone di Nostalgia, Paolo Sorrentino con il suo (ormai) cult È stata la mano di Dio e Marco Bellocchio, che con Marx può aspettare ha portato a casa il titolo di Miglior Regia. Sul lato commedie si fanno “strada” le due proposte di Riccardo Milani: il più recente Corro da te e Come un gatto in tangenziale – Ritorno a coccia di morto. Come da previsioni – e come avevano avuto modo di dimostrare i David di Donatello –  trionfa largamente e nuovamente anche Gabriele Mainetti, che con tre statuette ha visto il successo tecnico del suo Freaks Out. Sul lato giovani, invece, ricordiamo Filippo Scotti
E’ stata la mano di Dio, Lina Siciliano per Una femmina e Swamy Rotolo per A Chiara.

Freaks Out

Freaks Out di Mainetti

Ecco quindi tutti i vincitori/ le vincitrici di questa 76° edizione:

Film Dell’Anno

Marx Può Aspettare Di Marco Bellocchio

Miglior Film

è Stata La Mano Di Dio Di Paolo Sorrentino

Miglior Regia

Mario Martone Con Nostalgia  e Qui Rido Io

Miglior Regista Esordiente

Giulia Louise Steigerwalt Con Settembre

Migliori Commedie

Come Un Gatto In Tangenziale – Ritorno a Coccia Di Morto/ Corro Da Te Di Riccardo Milani

Attrice Protagonista

LEGGI ANCHE  I dieci film più belli dell'ultimo decennio secondo Simon Pegg

Teresa Saponangelo da è Stata La Mano Di Dio

Attore Protagonista

Pierfrancesco Favino per Nostalgia/ Silvio Orlando per Ariaferma, Il Bambino Nascosto

Attrice Non Protagonista

Luisa Ranieri Da È Stata La Mano Di Dio

Attore Non Protagonista

Francesco Di Leva, Tommaso Ragno per Nostalgia

Attrice Commedia

Miriam Leone per Corro Da Te

Attore Commedia

Francesco Scianna, Filippo Timi per Il Filo Invisibile

Miglior Soggetto

America Latina di Damiano e Fabio d’Innocenzo

Miglior Sceneggiatura

Nostalgia, Qui Rido Io Di Mario Martone, Ippolita Di Majo

Miglior Fotografia 

Luca Bigazzi Per Ariaferma, Daria d’Antonio Per è Stata La Mano Di Dio

Miglior Scenografia

Massimiliano Sturiale Per Freaks Out e Il Materiale Emotivo

Migliori Costumi

Mary Montalto in Freaks Out

Miglior Montaggio

Francesco Di Stefano in Freaks Out 

Miglior Colonna Sonora

Nicola Piovani per i Fratelli De Filippo, Leonora Addio

Migliore Canzone

La Profondita’ Degli Abissi di Manuel Agnelli

Fonte: Nastri d’Argento.it

Per altre news e contenuti vieni a trovarci su CiakClub.it

Martina Folegnani

Martina Folegnani

Una piccola torinese con un grande amore per il magnificente mondo del cinema e dell’arte. Mi sono laureata al DAMS con l’obiettivo di diventare scrittrice di soggetti cinematografici.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments