Primo sguardo al Dt. Owens di Stranger Things nei panni di un gestore di fumetteria nella terza di The Boys, parodia di Stan Lee

Continua su Prime Video la messa in onda, a cadenza settimanale, dei nuovi episodi di The Boys 3, nuovo capitolo del cinecomic più sboccato, violento e blasfemo del piccolo schermo. New entry e piccole guest star stanno costellando questa terza stagione, ma ora un nuovo volto della vecchia scuola si prepara a fare il suo ingresso nel prossimo episodio: Paul Reiser di Stranger Things e Whiplash sarà The Legend.

Partorito dal fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson, come molti altri personaggi Old Legend nasceva come parodia di un suo contraltare nelle epopee Marvel o DC Comics. In questo caso, lo storico padre dei fumetti, Stan Lee. Il vecchio calvo – così almeno viene immaginato dei fumetti – è quasi un’istituzione, un gestore di una fumetteria che viene consultato da Billy Butcher per la sua sconfinata conoscenza dei Sette e della Vought American. A giudicare dal first look di Paul Reiser che trovate in copertina, sembra che il personaggio presenterà un aspetto del tutto nuovo, ma sempre con l’iconico sigaro a portata di mano.

Paul Reiser in Stranger Things

Paul Reiser in Stranger Things

Comico, attore, scrittore: Paul Reiser vanta una carriera di media entità a cavallo fra gli Anni ’80 e ’90, dall’Alien di James Cameron alla saga dei Beverly Hills Cop. Ma per il pubblico odierno è forse più conosciuto, su grande schermo, come il padre di Miles Teller nel Whiplash di Damien Chazelle; sul piccolo, come il Dt. Owens di Stranger Things, prima aguzzino ma poi fondamentalmente alleato redento di Undi e della sua squadra.

LEGGI ANCHE  The Boys 3: sono terminate le riprese della nuova stagione

Nella terza di The Boys si aggiungono nuovi volti e squadre iconiche del fumetto originale, su tutti il Soldier Boy interpretato da Jensen Ackles (Supernatural) e chiara parodia di Captain America. Ma questa terza stagione sta avendo soprattutto il merito, atteso e auspicato da i fan già da diverso tempo, di riconnettersi maggiormente al canone dei fumetti, gettando le basi per il twist ending (senza spoiler) riguardante Black Noir e Patriota, ma soprattutto fornendo ai Boys i Composto V capace di fargli sviluppare i poteri e combattere al meglio i Sette, come avveniva negli albi di Ennis e Robertson.

Questo e altro su CiakClub.it

Carlo Giuliano

Carlo Giuliano

Classe ’99, studente di Filosofia presso l’Università ‘La Sapienza’. Da sempre appassionato di pop culture, di letteratura fantascientifica e distopica, di quanto la buona vecchia America ci ha regalato in fatto di musica fra gli Anni ’50 e ’70 e soprattutto di cinema in ogni sua forma, senza barriere né confini, con specifica attenzione al panorama anglosassone.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments