Zack Snyder firma con Netflix per tutti i prossimi titoli: annunciato Army of the Dead 2, darà il via a un nuovo universo narrativo

Sono passati pochi mesi dall’uscita di Zack Snyder’s Justice League, il mastodontico lavoro di ri-montaggio dell’omonimo film DC, che ha portato a una Director’s Cut di più di quattro ore e a non pochi dissidi fra Zack Snyder e la Warner. Ancora meno ne sono passati dall’uscita, quasi in contemporanea, di Army of the Dead, un ritorno al genere zombie – per un regista che nel 2004 debuttò con L’alba dei morti viventi – mescolato però al filone dell’heist movie. Due progetti ad high-budget che non dev’essere stato facile portare avanti all’unisono, nonostante per il primo si trattasse solo della fase di post-produzione, delegata da Snyder a Joss Wedon nel 2017 – come se non bastasse la mole di lavoro – per il suicidio della figlia Autumn a soli vent’anni. Ma Snyder sembra aver affrontato il lutto buttandosi sul lavoro – la Snyder’s Cut è dedicata proprio ad Autumn – e ora quei due titoli del Marzo e Maggio 2021 appaiono solo come le due diverse sponde di un fiume in piena, in confronto a tutti i prossimi progetti del regista.

Zack Snyder e Dave Bautista sul set di Army of the Dead

Zack Snyder e Dave Bautista sul set di Army of the Dead

Justice League rappresenta il passato, quello di Casa Warner ormai abbandonata. Army of the Dead il futuro targato Netflix, che ha appena accolto Snyder fra le sue braccia. Il regista ha infatti firmato, con la sua casa di produzione Stone Quarry Production gestita assieme alla moglie Deborah, un nuovo contratto di prelazione con la nota piattaforma di streaming, che le assicurerà tutti i prossimi, numerosissimi titoli in cantiere. A gestire il passaggio di chiavi è stato Scott Huber, amico di Snyder fin dagli esordi che ora si occupa di sviluppo, produzione e acquisizione dei cataloghi di film Netflix. Huber ha spiegato come l’heist-zombie di Snyder aprirà a una nuova saga, che per ora può già contare su un totale di quattro titoli: oltre all’annuncio ufficiale del sequel di Army of the Dead, si sono da poco concluse le riprese del prequel Army of Thieves, cui si aggiunge una serie anime di cui non si conoscono ancora gli sviluppi narrativi. “Abbiamo solo intaccato la superficie di quello che abbiamo in serbo“, ha dichiarato Huber. Nel frattempo, il primo lavoro a rientrare ufficialmente nell’asse Snyder-Netflix sarà Rebel Moon, ennesimo (ma diversissimo) progetto che dovrebbe mettere insieme le due grandi passioni del regista: Star Wars e Akira Kurosawa. I lavori partiranno nel 2022 e anche in questo caso dovrebbero inaugurare un nuovo universo narrativo.

LEGGI ANCHE  Transparent, Jeffrey Tambor potrebbe essere sostituito

Questo e altro su CiakClub.it

carlogiuliano

carlogiuliano

Classe ’99, studente di Filosofia presso l’Università ‘La Sapienza’. Da sempre appassionato di pop culture, di letteratura fantascientifica e distopica, di quanto la buona vecchia America ci ha regalato in fatto di musica fra gli Anni ’50 e ’70 e soprattutto di cinema in ogni sua forma, senza barriere né confini, con specifica attenzione al panorama anglosassone.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments