Il regista Quentin Tarantino come al solito non le manda a dire e afferma che molti registi avrebbero fatto meglio e smettere un po' prima

Quentin Tarantino ha sempre confermato l’idea di concludere la sua gloriosa carriera con il decimo film, senza proseguire oltre.

Nel Pure Cinema Podcast ha voluto però rivelare come stia addirittura pensando che forse potrebbe concludere la sua carriera con il nono film, l’idea lo stuzzica, ed ecco il motivo:

“La maggior parte dei registi ha girato ultimi film orribili. Di solito i loro peggiori film sono stati i loro ultimi. È successo con la maggior parte dei registi della Golden Age che hanno finito per fare i loro ultimi film alla fine degli anni ’60 e ’70, poi è stato così per la maggior parte dei registi di New Hollywood che hanno realizzato i loro ultimi film alla fine degli anni ’80 e ’90.”

Qui di seguito un Q&A di qualche tempo fa  sul suo ultimo film:

Il regista ha poi fatto l’esempio di Arthur Penn, regista di Bonnie & Clyde, dichiarando:

“Non sono un suo grandissimo fan, ma il fatto che il suo ultimo film sia stato ‘Con la morte non si scherza’  è una metafora di quanto siano stati scadenti la maggior parte degli ultimi. È infatti raro concludere la propria carriera con un film decente.”

A questo punto è arrivata la stoccata finale sull’attesissimo ultimo lavoro del regista di Knoxville.

LEGGI ANCHE  La Casa di Carta 3: ecco il nuovo trailer presentato oggi da Netflix

“Forse non dovrei fare un altro film perché potrei essere davvero felice di far cadere il microfono. Almeno questa è la parte frustrante, ci sono molti registi davvero fantastici che avrebbero fatto meglio a chiuderla al loro terzultimo film. Se Don Siegel si fosse fermato con ‘Fuga da Alcatraz’, oh mio Dio. Che carriera, ha detto davvero tutto. Gli altri due erano solo lavori.”

E voi, cosa ne pensate di queste dichiarazioni di Quentin Tarantino, ma soprattutto, farà o non farà il suo decimo ed ultimo film?

Fatecelo sapere nei commenti e, per questa ed altre interessanti news, venite a trovarci su Ciakclub.

 

Tommaso Serena

Tommaso Serena

Cinematograficamente onnivoro, sono cresciuto tra l'autorialità dei fratelli Coen ed i fagioli western di Bud Spencer e Terence Hill. Sogno di sceneggiare un film in cui Trinità e Bambino prendono a sberloni i responsabili del furto del proprio tappeto che "dava un tono all'ambiente".

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments