L'attrice Evangeline Lilly pare davvero pronta ad esordire nell'universo Marvel con la parte di Quantumania in Ant-Man and the Wasp

Evangeline Lilly, parlando di Ant-Man and the Wasp, ha voluto raccontare di come abbia già provato il costume di Quantumania e, contrariamente a Tom Holland e Mark Ruffalo, di come invece non voglia mostrare nulla in anteprima, lanciando una piccola frecciata ironica ai colleghi.

Ecco le sue parole:

“Ho provato per la prima volta il mio costume per Quantumania! Sì, vorrei potervi dare qualche dettaglio in più. E, sì, vorrei potervi mostrare qualche foto del mio costume! Ma, no, non farò come Tom Holland e Mark Ruffalo, zero spoiler! Vi mostro queste due foto con il costumista e il sarto con cui ho già avuto il piacere di collaborare in Lost. Questa è davvero una collisione tra mondi diversi!”.

L’attrice ha poi raccontato quelli che sono stati i suoi ruoli:

“All’inizio della mia carriera ho interpretato diversi ruoli da badass. Mi ritenevo forte come Kate di Lost, alle prese con tanti uomini forti. Per questo motivo, Kate doveva essere particolarmente capace e intelligente. Nel corso degli anni, personaggi di questo tipo hanno iniziato a dominare l’industria hollywoodiana. Oggi mi chiedo in che modo debbano essere rappresentate le donne al cinema. Non possiamo essere semplicemente uomini con il seno. Ciò che conta è portare sullo schermo tanti modelli di donna.

Evangeline Lilly ha infine concluso con una nota positiva circa la propria breve esperienza con i Marvel Studios:

“Con Hope van Dyne, credo di aver fatto un buon lavoro. Sento di aver detto qualcosa di estremamente soddisfacente grazie ai Marvel Studios”

E voi, cosa ne pensate di Evangeline Lilly e del suo ruolo in Ant-Man and the Wasp?
Vi è piaciuto questo articolo?
Fatecelo sapere nei commenti. Per questa ed altre news e per rimanere sempre aggiornati sul mondo del cinema attraverso focus, classifiche e recensioni, veniteci a trovare sul nostro sito: Ciakclub.
Tommaso Serena

Tommaso Serena

Cinematograficamente onnivoro, sono cresciuto tra l'autorialità dei fratelli Coen ed i fagioli western di Bud Spencer e Terence Hill. Sogno di sceneggiare un film in cui Trinità e Bambino prendono a sberloni i responsabili del furto del proprio tappeto che "dava un tono all'ambiente".

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments