Il nuovo film di Woody Allen, Rifkin's Festival, verrà distribuito esclusivamente nelle sale per festeggiare la riapertura dei cinema

Rifkin’s Festival, la nuova commedia scritta e diretta da Woody Allen, sarebbe dovuta uscire nei cinema lo scorso 5 novembre. Di come sono andate dopo le cose per noi cinefili ne siamo tutti a conoscenza, e il film del regista newyorkese non ha mai fatto capolino. Ma ecco quindi che, per festeggiare la riapertura dei cinema italiani, la pellicola verrà distribuita a partire dal 6 maggio in tutte le sale d’Italia.

Rifkin’s Festival è una co-produzione fra Italia e Spagna realizzata da The Mediapro Studio, Gravier Productions e Wildside. Il film ha già fatto il suo debutto al Festival di San Sebastian, ottenendo una distribuzione spagnola a partire dallo scorso settembre. Ora la pellicola debutterà anche in Italia dal 6 maggio prossimo, così come deciso dalla casa di distribuzione Vision Distribution.

Il film è ambientato proprio durante il Festival di San Sebastian e vede come protagonisti Mort Rifkin (Wallace Shawn), un ex professore e grande appassionato di cinema, e sua moglie Sue (Gina Gershon), addetta stampa di cinema. Il viaggio verso il Festival dove entrambi sono attesi però si rivela essere un modo per fare luce sul sospetto di Rifkin nei confronti della moglie. Il regista crede infatti che tra lei e il giovane regista suo cliente, Philippe (Louis Garrel), non ci sia un rapporto esclusivamente professionale. Il viaggio diventerà così anche l’occasione per l’uomo di superare il blocco che gli impedisce di concludere il romanzo che sta redigendo.

LEGGI ANCHE  Freaks, nuovissimo trailer

Nel cast di Rifkin’s Festival troviamo anche: Elena Anaya, Sergi Lopez e Christoph Waltz. Il direttore della fotografia è Vittorio Storaro, la scenografia è di Alain Bainée, il montaggio di Alisa Lepselter, i costumi di Sonia Grande e le musiche di Stephane Wrembel.

Ecco le prime parole di Woody Allen che ha dato il via libera per la distribuzione del film proprio in questo incertissimo periodo. “Realizzare Rifkin’s Festival è stata una grande gioia, soprattutto grazie a Vittorio Storaro e alla sintonia che ci ha legati durante le riprese. Spero che questo film, in un periodo così difficile, restituisca al pubblico il grande piacere di tornare in sala.

Per news e altri approfondimenti dal mondo del cinema e delle serie tv, continuate a seguirci su CiakClub.it!

Alberto Candiani

Alberto Candiani

Un veneto esportato a Bologna, con una laurea in cinema da mostrare e molta curiosità per tutto ciò che si può vedere, leggere e ascoltare.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments