Data la criticità della situazione, Hollywood si prepara a rinviare nuovamente pellicole di richiamo come Black Widow, Fast & Furious 9 e No Time to Die

È una cosa che ormai non fa più scalpore. Tutte le case di produzione ad Hollywood si stanno preparando a rinviare di nuovo l’uscita delle pellicole di maggior richiamo. La motivazione è ovviamente il non-miglioramento della pandemia globale di Coronavirus. Dovremo ancora aspettare per vedere molte opere di punta della prossima stagione come: Fast & Furious 9, 007 – No Time To Die e Black Widow.

Questo è quello che emerge dall’ultimo report rilasciato da Variety. Si parte così dalla presa di coscienza dell’andamento pandemico. Globalmente infatti l’andamento della curva dei contagi e l’ipotetico raggiungimento dell’immunità di gregge grazie alla vaccinazione di massa non avranno effetti così immediati da permettere cambi di rotta repentini. Quindi, senza scomodare il nostro Paese in cui i cinema sono chiusi ormai da mesi, pure negli USA i cinema sono aperti solo al 65%.

Nel corso dello scorso anno molti film erano stati rinviati ai primi mesi di questo 2021 per le uscite primaverili e estive. Ma ora è quasi probabile un ulteriore slittamento in avanti, in particolare per i Blockbuster. Se la maggior parte dei film sono già stati rimandati a metà estate o ai mesi successivi, risultano ancora in calendario alcune uscite nel primo trimestre. E che non tarderanno a vedere rinvii. Tra queste: The King’s Man, Cenerentola della Sony e Morbius, l’atteso cinecomic con Jared Leto.

James Bond in completo passeggia per la strada in No Time To Die

Pure Kevin Feige, che si è mostrato fiducioso parlando dell’uscita di Black Widow a maggio, ha però dovuto fare un doverosa premessa. “L’avere fiducia al giorno d’oggi ha completamente perso senso perché nessuno può sapere nulla. È più una questione di eterne speranze. È stato rimandato di un anno e speriamo possa essere sufficiente, ora hanno anche iniziato la somministrazione dei vaccini. Vedremo.”

E proprio questo sentimento di attesa e speranza è quello che contraddistingue di più il mood delle major di Hollywood. Ad esempio per Sony tutto tace, mentre Paramount ha in calendario il solo A Quiet Place II per il prossimo 23 aprile. Inoltre vi è una totale mancanza di comunicazione marketing delle uscite programmate per marzo, il che desta più di qualche sospetto.

LEGGI ANCHE  Catalogo Netflix, tutte le nuove uscite di Gennaio 2020

Per pellicole della Disney come Black Widow, The King’s Man e Raya e l’Ultimo Drago si vocifera sempre di più un’uscita sulla piattaforma streaming. Ma sembra l’unica a possedere mezzi di incasso adeguati anche solo tramite una distribuzione online.

La MGM e la Universal d’altro canto non hanno ancora voluto commentare il report di Variety. No Time to Die fissato per il 2 aprile e Fast & Furious 9 per il 28 maggio verranno quasi sicuramente rinviati. Ma la comunicazione andrà fatta entro gennaio.

VI terremo aggiornati sui nuovi sviluppi.

Per news e altri approfondimenti dal mondo del cinema e delle serie tv, continuate a seguirci su CiakClub.it!

Alberto Candiani

Alberto Candiani

Un veneto esportato a Bologna, con una laurea in cinema da mostrare e molta curiosità per tutto ciò che si può vedere, leggere e ascoltare.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments