Pupi Avati, intervenuto al Capri, Hollywood - The International Film Festival, ha parlato delle difficoltà a girare un film su Dante.

Nel 2021 ricorre l’importante settecentenario della morte di Dante Alighieri e in Italia le celebrazioni per la ricorrenza sono già cominciate.
Il regista Pupi Avati ha in programma di girare un film sulla vita del sommo poeta, ma non sembra ancora aver trovato i fondi sufficienti per far partire il progetto.
Intervenuto al Capri, Hollywood – The International Film Festival, Pupi Avati si è espresso sulle numerose difficoltà che sta incontrando per produrre il film su Dante:

Gli italiani dovrebbero richiedere a gran voce un film su Dante, pretenderlo. Chi poi lo girerà è secondario. Ma perché sono solo io a portare avanti questa battaglia?
Il fatto che Rai Cinema sia ‘sbloccata’ è importante, ma non sufficiente. Non so quando partiremo….chiedetelo al ministro Franceschini.

Pupi Avati ha poi sottolineato come il suo film sia già stato scritto e abbia già visto il coinvolgimento di molti dantisti, ma a mancare è il coraggio di concedere i finanziamenti necessari per portare avanti la produzione di un film in costume.

“[…] Scrivere un film su di lui, con la sua conoscenza sconfinata, è esperienza da far tremare i polsi. Io mi ci sono accostato con estrema umiltà ed ho trovato la ‘password’ narrativa in Boccaccio, il primo suo commentatore. Ed anche il primo che andò a Ravenna a incontrare la figlia, suor Beatrice, custode della tomba paterna, portando il risarcimento per le cattiverie subite dai fiorentini. Boccaccio scrisse “Il trattatello in laude di Dante” che è la prima biografia e ci rivela il nome di Beatrice Portinari, sono cose che molti italiani magari non sanno.”

Per il ruolo di Giovanni Boccaccio Pupi Avati ha già individuato Sergio Castellitto, ma tutto ciò che sappiamo del film su Dante è solo che non ha ancora i finanziamenti necessari per partire nonostante nella produzione della pellicola sia stata coinvolta Rai Cinema.
Sarà possibile vedere il film sul poeta in occasione del settecentenario della sua morte? Questa domanda sembra non aver ancora risposta.

LEGGI ANCHE  Diabolik: cast 100% italiano, c'è anche Luca Marinelli

Per altre notizie continuate a seguirci su CiakClub.it

Arturo Garavaglia

Arturo Garavaglia

Grande appassionato di cinema orientale, apprezzo film di ogni tipo e di ogni genere, dai cult ai "mattoni" filippini. Non bisogna mai porre limiti alla propria curiosità e lasciare che i pregiudizi ci influenzino.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments