La querelle che vede protagonisti Sacha Baron Cohen e Donald Trump continua, dopo che il primo aveva tentato di incastrare il presidente degli Stati Uniti, senza successo, per il suo film Borat – Seguito di film cinema: consegna di portentosa bustarella a regime americano per beneficio di fu gloriosa nazione di Kazakistan.

A riferirlo è stato il corrispondente Steve Herman che su Twitter ha riportato le parole di Donald Trump circa l’evento sopracitato:

“Non so cosa sia successo… Comunque anni fa, sapete, Sacha Baron Cohen cercò di incastrarmi. Sono stato l’unico che gli ha detto “Non esiste, no.”

Dopo che in seguito il Tycoon si era speso nel definire l’attore poco divertente, nonché una persona raccapricciante, il comico che interpreta Borat, attraverso i propri canali social, ha affermato:

“Donald, apprezzo la pubblicità gratuita che stai facendo per Borat! Lo ammetto, neanche neanche io ti trovo divertente. Eppure il mondo intero ride di te. Sono sempre in cerca di persone che interpretino buffoni razzisti e quando avrai bisogno di un lavoro dopo il 20 gennaio possiamo anche sentirci.”

Nel frattempo, per chi ancora non lo avesse visto, riproponiamo il trailer di Borat – Seguito di film cinema: consegna di portentosa bustarella a regime americano per beneficio di fu gloriosa nazione di Kazakistan:

LEGGI ANCHE  Star Wars: L'Ascesa di Skywalker è in arrivo su Disney+

Per chi decidesse di guardalo, il divertente e dissacrante film è ora disponibile su Amazon Prime Video.

Pare che la discussione si protrarrà ancora a lungo, anche in virtù del clamore mediatico che sta riscuotendo il film.

E voi, che idea vi siete fatti di questa querelle, anche e soprattutto alla luce del nuovo ed interessantissimo film di Sacha Baron Cohen, ovvero Borat – Seguito di film cinema: consegna di portentosa bustarella a regime americano per beneficio di fu gloriosa nazione di Kazakistan?

Fatecelo sapere nei commenti e, per questa ed altre interessanti news, venite a trovarci sul nostro sito: Ciakclub.

Tommaso Serena

Tommaso Serena

Cinematograficamente onnivoro, sono cresciuto tra l'autorialità dei fratelli Coen ed i fagioli western di Bud Spencer e Terence Hill. Sogno di sceneggiare un film in cui Trinità e Bambino prendono a sberloni i responsabili del furto del proprio tappeto che "dava un tono all'ambiente".

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments