Si sa, la passione per i videogiochi spesso sfiora la dipendenza, e questo Henry Cavill lo sa molto bene.

In una recente intervista per GQ l’attore ha ricordato quando Zach Snyder lo ha chiamato per proporgli il ruolo di Superman:

“Io e mio fratello passiamo il tempo a giocare agli shooter-game on line. Quando Zack Snyder mi ha chiamato per offrirmi la parte di Superman, non ho risposto al telefono perché all’epoca stavo giocando a World of Warcraft, così ho lasciato squillare. Ho pensato ‘ chi è rompe le scatole mentre sto giocando? Poi ho visto che era lui, ma non puoi mettere in pausa World of Warcraft”.

Visualizza immagine di origine

In questi giorni l’argomento superman è tornato in voga poichè si è sparsa una voce che vorrebbe Henry Cavill protagonista di tre nuovi film sull’uomo d’acciaio, cosa che però è tutt’altro che verificata.

Il 2021 però lo vedrà nuovamente protagonista nel Zack Snyder’s Justice League, sebbene il film non gli sia costato riprese aggiuntive:

“Stanno preparando la nuova versione usando il materiale girato in precedenza. Non mi hanno contattato di recente”.

Ha infatti affermato Henry Cavill.

Per chi se lo fosse perso, ecco la trama di Superman:

 

Lo scienziato Jor-El (Russell Crowe) ha scoperto che il pianeta Krypton sta per collassare a causa del suo nucleo instabile. L’uomo tenta di avvisare i suoi compatrioti ma è interrotto dal colpo di stato del generale Zod (Michael Shannon), convito che il codice genetico kryptoniano possa salvare il pianeta dall’imminente catastrofe.
Jor-El e sua moglie Lara Lor-Van tentano l’ultima possibilità rimasta, infondendo il codice nel figlio Kal-El e spedendolo sul pianeta Terra.
Nel frattempo, Zod è imprigionato in una zona fantasma insieme ai suoi complici prima che il pianeta esploda.
Il piccolo kryptoniano atterra a Smalville, modesta cittadina del Kansas, e viene adottato dai contadini Jonathan (Kevin Costner) e Martha Kent (Diane Lane).
Ribattezzato Clark, Kale-El (Herny Cavill) capisce ben presto di non essere un semplice umano, dal momento che le sue abilità particolari iniziano a manifestarsi sempre più frequentemente. Jonathan rivela al figlio la sua reale provenienza e lo costringe a tenere segreti i suoi poteri.

LEGGI ANCHE  Gotham City Sirens: Il progetto è in fase di sviluppo

Seguiteci su Ciakclub.

Tommaso Serena

Tommaso Serena

Cinematograficamente onnivoro, sono cresciuto tra l'autorialità dei fratelli Coen ed i fagioli western di Bud Spencer e Terence Hill. Sogno di sceneggiare un film in cui Trinità e Bambino prendono a sberloni i responsabili del furto del proprio tappeto che "dava un tono all'ambiente".

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments