I primi rumors legati al nuovo capitolo di Wonder Woman parlano di un fim a tutti gli effetti considerabile Standalone: a tal riguardo ha parlato il produttore Charles Roven:

“Stiamo girando il secondo film. Non vogliamo chiamarlo sequel perché è davvero diverso. Una delle cose a cui devi più prestare attenzione e di non compensare troppo. Vogliamo sempre provare a superare quello che abbiamo fatto in precedenza e renderlo migliore, interessante, più eccitante pur mantenendo il sapore del primo. L’asticella è alta ma non puoi permetterti di essere intimidito da quella da compensare in maniera eccessiva. Immagino sia questa la cosa più complicata.
Io e Patty Jenkins non sappiamo cosa accadrà in futuro, perché non sappiamo che strada potrebbe prendere. Voleva essere sicura di avere un personaggio in un universo autonomo in modo da poter continuare con quello senza dover intrecciare le storie di altri personaggi che potrebbero influenzare altri film. Volevamo solo assicurarci di poter affrontare i temi di quello specifico personaggio[…]. Tutti gli eventi di questo film si svolgono prima di Justice League e prima di L’Uomo d’Acciaio. Quindi lo puoi considerare un film standalone perché quegli aspetti non sono rilevanti.”

Visualizza immagine di origine

Da quanto trapelato la trama del prossimo capitolo, in breve e rigorosamente senza spoiler, di Wonder Woman sarà la seguente:

LEGGI ANCHE  Disponibile nuova foto ufficiale di Aquaman con Jason Momoa

Un rapido balzo fino agli anni ’80 nella nuova avventura per il grande schermo di Wonder Woman, che si troverà ad affrontare un nemico del tutto nuovo: The Cheetah.

Purtroppo per i fan ci sarà ancora un po’ da pazientare per vedere il film nelle sale cinematografiche: la data di uscita è infatti prevista per il primo ottobre 2020.

E voi, cosa ne pensate delle parole di Charles Roven?

Fatecelo sapere come sempre nei commenti e, per questa ed altre interessanti news, venite a trovarci sul nostro sito: Ciakclub.

Tommaso Serena

Tommaso Serena

Cinematograficamente onnivoro, sono cresciuto tra l'autorialità dei fratelli Coen ed i fagioli western di Bud Spencer e Terence Hill. Sogno di sceneggiare un film in cui Trinità e Bambino prendono a sberloni i responsabili del furto del proprio tappeto che "dava un tono all'ambiente".

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments